QR code per la pagina originale

Skype, la nuova beta è a disposizione

La nuova versione 2.6 beta di Skype è a disposizione. Le novità sono molte e, oltre ad una lunga serie di bugfix, annoverano una serie di nuove funzioni relative ad invio di SMS, utilizzo di API, gestione degli avatar e chiamate da browser

,

Skype ha messo in giornata a disposizione la versione 2.6 beta del proprio software per la telefonia tramite IP (download da 12Mb). L’indentificativo della versione è esattamente il 2.6.0.67 e l’elenco delle nuove funzionalità contemplate è disponibile sul sito ufficiale. In particolare la beta annovera la ricognizione di numeri di telefono presenti su pagine web aperte con Internet Explorer o Firefox, la disponibilità di API, una nuova Sound Audio Library e nuove interessanti funzioni a livello di SMS.

Elenco Skypecast disponibili

L’elenco delle nuove funzionalità è comunque più vasto e completo, e la nuova versione porta altresì in grembo una lunga serie di bugfix che vanno a risolvere alcune problematiche emerse nella versione 2.5.0.141. Interessante la rilevanza offerta agli Skypecast, una sorta di prodotto ibrido a metà tra podcast e chiamata VoIP che diviene conferenza andando ad animare la sezione “Live” del menu sull’interfaccia. La nuova versione viene comunicata nelle stesse ore in cui viene prolungata anche l’iniziativa Summer Day per l’offerta di minuti gratuiti di chiamata durante tutto Settembre (ogni Martedì).

Dopo l’accordo con Google per l’introduzione del click-to-call (accordo peraltro dalle molte sfaccettature ed esteso ben oltre l’aspetto usato come simbolo della nuova alleanza) il titolo eBay è salito del 10% in sole 48 ore e raccoglie entusiasmi ed aspettative di crescita da gran parte degli analisti finanziari. Con Skype passato da rischio ad opportunità, il peso dei miliardi spesi nell’investimento iniziale sembra ora essere meno grave e per eBay si apre un periodo particolarmente promettente. Voci di interoperabilità tra Skype e Google Talk, nel frattempo, iniziano a farsi udire in sottofondo. In giornata il titolo ha aperto a Wall Street con una seduta di assestamento e perde poco più del 3% su un listino peraltro non particolarmente frizzante.