QR code per la pagina originale

Yahoo Calendar si rinnova

Yahoo ha deciso di aggiornare l'oramai anzianotto servizio Calendar introducendo alcuni nuovi elementi in pieno stile Web 2.0. Particolarmente interessante appare la possibilità di interfacciamento con il mondo fotografico di Flickr

,

Dopo 10 lunghi anni di onorato servizio, Yahoo Calendar è stato sottoposto ad una vistosa opera di restyling, mirata a rendere lo strumento maggiormente competitivo nei confronti delle soluzioni concorrenti e più in sintonia con l’imperante stile Web 2.0. La nuova versione offre una interfaccia rinnovata, la possibilità di interagire con gran parte degli altri calendari online, l’integrazione con il mondo fotografico di Flickr e molto altro ancora. Il servizio si trova attualmente in una fase beta, ove le nuove caratteristiche verranno introdotte piano piano con il passare del tempo.

I motivi per far indossare a Yahoo Calendar una nuova veste sono molteplici, come spiega John Kremer all’interno del blog Yodel Anecdotal: innanzitutto l’introduzione di nuovi standard aperti, quali iCalendar e CalDAV, entrambi in grado di permettere una condivisione dei dati tra i diversi calendari online, unita alla possibilità di accedere a Internet attraverso un numero sempre crescente di tipologie di connessione (quali ad esempio i telefoni cellulari). Non ultima la crescente affermazione delle tecnologie Web 2.0, in grado di offrire intriganti effetti visivi e funzioni particolarmente avanzate. La nuova versione del servizio di calendario poggia le sue fondamenta sulla tecnologia messa a disposizione da Zimbra, società leader nella produzione di software collaborativo acquisita da Yahoo nel 2007, garantendo così l’accesso a numerose migliorie dal punto di vista tecnico: Yahoo Calendar ora permette una migliorata interconnessione con amici e parenti, anche nel caso quest’ultimi non utilizzino i servizi messi a disposizione da Yahoo, e aggiunge l’interoperabilità con altri popolari strumenti realizzati da Apple, Microsoft, AOL, Mozilla e Google.

In sintesi, il rinnovato servizio permette di sottoscrivere qualsiasi calendario pubblico online aderente allo standard iCalendar, ottenendo così la possibilità di sapere in automatico la data di eventi importanti quali i concerti del proprio gruppo preferito o la messa in onda dei programmi televisivi del cuore. Inoltre offre avanzate funzioni drag-and-drop e la possibilità di inviare avvisi tramite email, SMS o programmi di messaggistica istantanea. Particolarmente interessante l’integrazione con le foto presenti all’interno di Flickr, in grado di rendere il calendario più gradevole esteticamente e più produttivo. Al momento il servizio permette di integrare solamente una selezione di foto selezionate dallo stesso portale, ma presto permetterà una selezione autonoma del materiale da includere nel calendario.

Per chi volesse saperne di più sul nuovo Calendar, Yahoo offre un interessante video guida ove vengono illustrate le principali novità introdotte dalla nuova beta del servizio.