QR code per la pagina originale

Microsoft sogna un suo iPhone con Nvidia

Stando alle ultime indiscrezioni, Microsoft e Nvidia potrebbero collaborare alla realizzazione di un nuovo smartphone basato sull'architettura Tegra e su Windows Mobile. Il nuovo dispositivo entrerebbe in diretta concorrenza con l'iPhone e il G1 di Google

,

Microsoft starebbe pensando a un modello di business più incisivo per contrastare direttamente l’iPhone con un dispositivo analogo prodotto in collaborazione con Nvidia. Nulla di ufficiale al momento, ma le voci su un possibile coinvolgimento diretto del colosso dell’informatica nella produzione di uno smartphone si rincorrono ormai da settimane in Rete, e sembrano ora trovare le prime conferme indirette da parte di Nvidia.

Durante la scorsa primavera, la società produttrice di chip aveva presentato alla stampa il prototipo di un telefono cellulare multifunzione, basato sull’architettura Tegra, un sistema “tutto in uno” appositamente sviluppato per gli smartphone e i palmari. Nel corso della presentazione e di alcune recenti dichiarazioni, Nvidia ha rivelato come il prototipo fosse stato interamente concepito per offrire massima compatibilità con Windows Mobile, il sistema operativo sviluppato appositamente da Microsoft per gli smartphone. In molti sembrano dunque identificare nella società di Santa Clara un ottimo partner per Microsoft nell’eventuale creazione di un telefono cellulare concepito con la medesima filosofia dell’iPhone.

Con Tegra, infatti, Nvidia ha dimostrato chiaramente l’intenzione di creare quasi completamente in autonomia uno smartphone, equipaggiato con i suoi chip e con buona parte dell’hardware prodotto o assemblato nei suoi stabilimenti. A differenza della concorrente Intel, Nvidia offrirebbe inoltre un sistema completamente integrato con una soluzione “tutto in uno” che integra, in un solo pezzo di silicio, chipset e processori. In anticipo rispetto alla piattaforma Moorestown di Intel, Nvidia potrebbe dunque offrire un sistema altamente integrato e meno avido di risorse, consentendo una migliore autonomia del suo smartphone rispetto ai dispositivi oggi sul mercato.