QR code per la pagina originale

iPad 2017 o iPad 2018: quale comprare?

Con il lancio di iPad compatibile con Apple Pencil, il prezzo dell'edizione 2017 si sta sensibilmente abbassando dai rivenditori terzi: quale comprare?

,

È arrivato ieri sul mercato il nuovo nato nella linea degli iPad classici di Apple, un tablet da 9.7 pollici degno erede del precedente iPad 2017. Con un design pressoché sovrapponibile al predecessore, e l’impiego di un processore della famiglia A10 Fusion, la vera novità di questa generazione è la compatibilità con Apple Pencil, la penna digitale di Cupertino. Ma quale modello acquistare, considerato come oggi l’edizione 2017 venga proposta in forte sconto da rivenditori di terze parti?

La scelta tra iPad 2017 e iPad 2018, così come è già stato ribattezzato dagli utenti, potrebbe non essere immediata: il fattore di punta su cui verte la decisione, infatti, è proprio rappresentato dalla compatibilità con Apple Pencil. L’accessorio, però, rimane venduto separatamente rispetto al tablet, comportando perciò una spesa aggiuntiva. Come orientarsi?

Prezzo

Il primo ambito da valutare, per operare una scelta tra iPad 2017 e iPad 2018, è certamente quello del prezzo. Al momento del lancio, il tablet dello scorso anno è stato distribuito a partire da 409 euro per la versione solo WiFi e da 569 per quella WiF+LTE. Per l’edizione lanciata ieri, invece, i listini sono certamente più vantaggiosi: partono da 359 euro per la versione WiFi e da 489 per quella WiFi+LTE. Se si vuole approfittare dell’ultimo modello disponibile sul mercato, di conseguenza, iPad 2018 rappresenta la proposta più vantaggiosa.

Allo stesso si deve considerare come, già a pochi minuti dal termine della presentazione Apple, il modello dello scorso anno abbia visto una sensibile riduzione di prezzo dai rivenditori terzi: su Amazon ed eBay, ad esempio, diversi venditori propongono il tablet tra i 280 e i 320 euro. Ancora, è molto probabile che nei prossimi giorni l’iDevice appaia nella lista dei Fine Serie sulla versione online di Apple Store, proposti con forte sconto.

Caratteristiche hardware

Dal lancio di iPad 2017, sono stati in molti gli esperti e gli utenti comuni pronti a elogiare la rapidità e la prontezza di risposta del device, capace di avvicinarsi vagamente nei benchmark alla linea iPad Pro, pur ovviamente non eguagliandola. iPad 2018 procede su questa linea, garantendo performance addirittura migliori.

La grande differenza è rappresentata dal processore, mentre le capacità di storage rimangono identiche. La versione dello scorso anno monta infatti un chip A9 classico, lo stesso incluso in iPhone 6S, mentre iPad 2018 prevede l’inclusione di un A10 Fusion, processore già inserito in iPhone 7 e noto per le sue capacità grafiche e di risparmio energetico. Proprio sul fronte grafico, il nuovo tablet potrebbe garantire prestazioni anche del 40% migliori rispetto al predecessore, scelta quindi più che consigliata per i videogiocatori o per chi vuole usare iPad per l’editing video e audio.

Per l’utilizzo quotidiano, tra cui la navigazione, la visione di video, musica e giochi anche avanzati, iPad 2017 può comunque rappresentare una scelta più che gratificante, considerando come il device abbia mantenuto la sua rapidità e velocità di risposta anche con il passaggio da iOS 10 a iOS 11.

Apple Pencil e conclusioni

Con performance non così distanti, e prezzi nella stessa fascia, la scelta non può che basarsi su Apple Pencil, così come già accennato. Per chi avesse intenzione di usare il tablet per prendere appunti, disegnare, dipingere o lanciarsi in attività creative, iPad 2018 è la soluzione ideale: la stilo di Cupertino, infatti, garantisce una perfetta integrazione e un’esperienza d’uso senza pari, priva di lag e dal tratto molto preciso. Se, invece, l’uso di una penna non fosse necessario, iPad 2017 potrebbe essere la risposta per spendere davvero poco: nelle prossime settimane, infatti, non si esclude che il dispositivo possa scendere anche verso la soglia dei 250 euro. Va però specificato come il device andrà comprato da rivenditori terzi, o fra i ricondizionati/fine serie di Apple, poiché nel listino dei nuovi è stato ovviamente sostituito dal neonato modello.

Vale la pena di sottolineare, in ogni caso, come anche iPad 2017 sia compatibile con numerose penne digitali di terze parti, alcune delle quali potrebbero risultare più che sufficienti per chi non ne fa un uso incentivo. Tralasciando i classici pennini capacitivi da pochi euro, grandi nomi come Adonit, Wacom e molti altri hanno presentato proposte per tutte le tasche, molte delle quali dotate sia di tecnologia palm rejection che di rilevazione della pressione. È però necessario aggiungere come queste innovazioni, in particolare l’essenziale palm rejection per poggiare comodamente il polso sullo schermo evitando venga tradotto in un comando, siano per gli accessori di terze parti abilitate unicamente in alcune app, quelle dei produttori o degli sviluppatori con cui hanno stretto partnership.

Galleria di immagini: iPad 2018: le foto
Galleria di immagini: iPad 2017, le foto