QR code per la pagina originale

Battlefield 5, sviluppatore bannato da Black Ops 4

Un dipendente di DICE, sviluppatore di Battlefield 5, è stato bannato da Call of Duty: Black Ops 4 perché troppo forte.

,

Una situazione davvero insolita quella che si è verificata di recente in Call of Duty: Black Ops 4. Sì, perché uno sviluppatore di Battlefield 5 sarebbe stato bannato dal celebre FPS di Activision. Il motivo? Era troppo forte!

Florian Le Bihan, questo il nome del core programmer di Battlefield 5, si è lamentato su Twitter di come sia stato ingiustamente espulso da Black Ops 4 per le sue incredibili doti di giocatore.

Lo sviluppatore è un ex campione di eSport che ha coronato il suo sogno di lavorare per DICE: non di certo il primo novellino, ma, al contrario, un esperto di sparatutto in grado di scalare le classifiche dei match competitivi.

Nel tentativo di dimostrare la sua innocenza, Le Bihan ha pubblicato un video che mostra alcune delle sue migliori uccisioni.

Non abbiamo modo di verificare quale sia la ragione del ban, e lo screenshot condiviso da Le Bihan non dice molto. Potrebbe trattarsi semplicemente di un errore o, più probabilmente, la sua abilità potrebbe essere stata considerata fin troppo elevata per essere reale dal sistema anti-cheat, creato da Treyarch per prevenire abusi nei match online.

Al momento lo studio di sviluppo di Black Ops 4 non ha commentato l’accaduto, ma non è da escludere che Le Bihan sia stato cacciato dal gioco poiché riconosciuto da uno degli addetti alla sicurezza dei server.

Vedremo come si evolverà la vicenda; si spera che Le Bihan possa avere nuovamente accesso al titolo mantenendo i suoi progressi. Nel frattempo il nuovo CoD sta vendendo tantissimo, e lo sviluppatore ha annunciato che con una prossima patch risolverà il problema della stabilità nelle modalità online (dovuto al sovraccarico dei server).

Fonte: VG 24/7 • Immagine: EA