QR code per la pagina originale

Apple: iPad Mini 5 e iPad 10 low cost nel 2019?

Apple potrebbe presentare, nel corso del 2019, due nuovi tablet: iPad Mini 5 e un iPad da 10 pollici proposto a prezzo concorrenziale: i dettagli.

,

Apple potrebbe ulteriormente rinnovare la propria linea iPad nel corso del 2019, presentando due modelli pensati per il settore medio del mercato. È quanto specifica Mac Otakara, sito giapponese sempre molto affidabile sul conto della mela morsicata, nell’illustrare l’ipotetico lancio di un iPad Mini 5 e di un iPad da 10 pollici proposto in versione low cost.

Secondo quanto riferito, Apple sarebbe tornata sui suoi passi per la linea iPad Mini, ormai da tempo non aggiornata. A quanto pare, il prossimo anno – forse in primavera, seguendo il lancio dei precedenti iPad 2017 e iPad 2018 – il gruppo potrebbe presentare iPad Mini 5, un modello aggiornato con un nuovo processore e un migliore sistema di consumo energetico. Seguendo sempre i predecessori, la società di Cupertino potrebbe optare per un chip della famiglia A10 o A11.

Non è però tutto poiché grandi novità potrebbero giungere per la linea iPad classica, divenuta un grande successo commerciale quando Apple, nel corso del 2017, ha deciso di proporla agli utenti a prezzi davvero vantaggiosi. La strategia, basata sul recupero del design delle edizioni precedenti e sull’inclusione di hardware più performante, si è rivelata estremamente vincente. Anziché un nuovo esemplare da 9.7 pollici, però, l’azienda starebbe pensando a un modello da 10 o 10.5 pollici, quindi con dimensioni direttamente ereditate dagli iPad Pro.

Per mantenere dei prezzi abbordabili, attorno ai 329 dollari, il gruppo californiano starebbe diversificando la fornitura di pannelli LED: oltre agli accordi già presi con varie aziende in Giappone, infatti, la società starebbe pensando di estendere gli ordini a diversi produttori sudcoreani. Al momento, nessuna delle indiscrezioni emerse ha trovato conferma diretta da Apple, società stretta nella massima riservatezza così come sua consuetudine. Non resta quindi che attendere la prossima primavera, per scoprire quali siano effettivamente i piani targati mela morsicata.