QR code per la pagina originale

Tesla pensiona le Model S e X da 75 kWh

A partire dalla prossima settimana Tesla manderà in pensione le Model S e Model X dotate del pacco batteria da 75 kWh.

,

Tesla ha deciso di fermare la produzione delle Tesla Model S e Model X dotate del pacco batteria da 75 kWh. A partire dalla prossima settimana, la società non permetterà più ai suoi clienti di poter ordinare queste autovetture. Questo significa che all’apparenza rimarranno a listino solo le versioni con pacco batteria da 100 kWh e quelle Performance. Questo significa anche che il prezzo d’ingresso delle Tesla Model S e Model X a partire dalla prossima settimana crescerà significativamente. L’annuncio è stato dato direttamente da Elon Musk che ha anche invitato i suoi clienti interessati ad ordinare le Model S e Model X con batteria da 75 kWh entro questa settimana.

La casa americana non ha spiegato il motivo del perché di questa scelta e non ha nemmeno evidenziato eventuali novità in arrivo per la gamma delle sue auto di punta. Musk ha solamente sottolineato di voler abbandonare ogni riferimento alla capacità della batteria per seguire la strada già intrapresa sulla Model 3 che si può ordinare nelle versioni Mid Range e Long Range. Sebbene Tesla non abbia dato ulteriori spiegazioni, è lecito immaginare che siano in arrivo novità per le Model S e le Model X. Da un po’ di tempo si parla di un restyling per queste autovetture che dovrebbe debuttare nel 2019.

Difficile da capire se questa scelta possa essere il segnale che il restyling è oramai imminente. Sicuramente, però, qualcosa bolle in pentola. Potrebbero essere in arrivo anche nuovi pacchi batteria con maggiore capacità, magari basati sulla nuova struttura a 2170 celle e con la capacità di gestire potenze di ricarica più elevate.

Sicuramente c’è anche la voglia di distinguere maggiormente le Model 3 dalle ammiraglie del marchio. Le Model S con batteria da 75 kWh erano pericolosamente vicine come prezzi e prestazioni alle Model 3 Long Range Dual Motor ben accessoriate.

Non rimane, dunque, che attendere i prossimi mesi e scoprire cosa Tesla ha in serbo per i suoi clienti.

Fonte: Electrek • Immagine: Tesla