QR code per la pagina originale

Google Assistant diventa un interprete

Dopo averla presentata all'ultimo CES, bigG lancia la funzione per l'Assistente Google che permette di tradurre in tempo reale tutto ciò dice l'utente.

,

Google rilascia la funzione interprete per Google Assistant. Dopo averla presentata al mondo durante l’ultimo CES lo scorso gennaio, il colosso di Mountain View lancia la funzione che permette di tradurre in tempo reale tutto ciò che l’utente dice.

La modalità interprete, disponibile per Google Home e tutti gli altri speaker e display intelligenti, supporta al momento 26 lingue differenti e può essere attivata chiedendo all’Assistente di Google un aiuto nel parlare in una particolare lingua o tradurre da una lingua all’altra oppure dicendo semplicemente “attiva modalità interprete”.

Sui display intelligenti, la funzione visualizzerà la traduzione e la pronuncerà a voce alta. Come è stato mostrato al CES, la modalità interprete segue un processo un po’ macchinoso e che prevede inizialmente di parlare e poi attendere la traduzione e ascoltare il dispositivo rispondere nella lingua selezionata.

Una soluzione che può rivelarsi utile in determinate situazioni, ma non è certamente adatta per conversazioni particolarmente lunghe o complicate. Inoltre al momento la modalità interprete può essere avviata in inglese, francese, tedesco, italiano, giapponese e spagnolo, anche se per la traduzione finale – come già detto – sono supportati 26 idiomi. La traduzione è ovviamente affidata a Google Traduttore. Confermiamo la disponibilità di questa funzione anche in Italia.

Come funziona? Una volta attivato l’Assistente di Google con il solito “Ok Google”, è necessario dire un comando come “attiva modalità interprete” oppure “aiutami a parlare inglese” o “traduci dal polacco allo spagnolo”.

A questo punto, indicare la lingua che si vuole utilizzare. Dopo la notifica sonora, si può cominciare a parlare. Sullo smart display apparirà la conversazione tradotta nella lingua desiderata. Per interrompere il processo, è sufficiente utilizzare i comandi “interrompi”, “chiudi” o “esci”.