QR code per la pagina originale

Tesla, cani al sicuro con la Dog Mode

Tesla ha iniziato a distribuite un aggiornamento che include la Dog Mode che mette al sicuro gli amici a 4 zampe in auto.

,

Tesla aveva promesso che in futuro avrebbe rilasciato un aggiornamento per le sue auto per mettere al sicuro i cani eventualmente al loro interno. Fedele alla sua promessa, la società di Elon Musk ha iniziato la distribuzione della “Dog Mode“. Trattasi di una modalità che può essere attivata all’interno delle auto elettriche americane che permette di mantenere il proprio amico a 4 zampe alla giusta temperatura mentre il proprietario è uscito.

Inoltre, sul display centrale delle autovetture Tesla comparirà un messaggio che avviserà i passanti che il proprietario tornerà presto e che gli animali sono al sicuro. Trattasi sicuramente di una modalità d’uso davvero interessante che eviterà che gli animali stiano troppo al caldo in estate o troppo al freddo in inverno quando si trovano dentro l’auto ed il loro proprietario si deve assentare per un breve periodo. Per attivare la “Dog Mode”, i possessori di una Tesla dovranno semplicemente accedere alle impostazioni del climatizzatore e selezionare l’opzione “DOG”, da cui si potrà regolare la temperatura entro alcuni limiti preimpostati.

Ma le novità non si esauriscono qui. Contestualmente, Tesla ha rilasciato la nuova funzione “Sentry Mode” anche in questo caso molto attesa. Questa modalità dell’auto, una volta attivata, consente alle Tesla di difendersi monitorando tutti i movimenti nelle vicinanze utilizzando le telecamere esterne per rilevare eventuali potenziali minacce. Trattasi di un’evoluzione logica del concetto del classico antifurto.

Se la Tesla rileva una persona che si appoggia su di essa, ad esempio, la considera una minaccia minima, e inizia ad evidenziare sul display del cruscotto che sta registrando un video di ciò che sta accadendo. In caso di rottura di un finestrino, invece, la macchina attiva l’allarme, il display aumenta la luminosità e gli altoparlanti iniziano a suonare a volume massimo.

Questa modalità deve essere abilitata ogni volta che un utente vuole fare affidamento su di essa e scaricherà i video di eventuali incidenti su di un’unità USB formattata.

Il nuovo aggiornamento è in arrivo sulle Tesla Model 3 negli Stati Uniti a partire da oggi. Successivamente arriverà anche sulle Model S e Model X costruite dopo l’agosto del 2017.

Questi aggiornamenti mettono in risalto anche un altro aspetto e cioè come le auto connesse possano continuare ad evolvere nel tempo. Proprio come succede con gli smartphone, aggiornamento dopo aggiornamento migliorano e guadagnano sempre nuove funzionalità.