QR code per la pagina originale

G Suite, migliorata la verifica a due passaggi

Google ha introdotto un nuovo sistema di verifica a due passaggi per accedere all'account G Suite

,

Novità sul fronte sicurezza in casa Google, nello specifico per gli account di G Suite sia per quanto riguarda la versione mobile che quella desktop del servizio.

Il colosso di Mountain View ha infatti deciso di introdurre un nuovo sistema di verifica a due passaggi per accedere all’account G Suite. Un processo che già esisteva ma evidentemente un po’ macchinoso, ma che grazie al “restyling” di bigG diventa non solo più sicuro ma anche più semplice e veloce.

La nuova interfaccia per la verifica a due passaggi presenta una finestra di dialogo completamente rivista, con tanto di istruzioni testuali rielaborate e immagini a corredo più indicative per guidare l’utente attraverso il processo di impostazione della chiave di sicurezza (token). Inoltre, il procedimento ora cambia da un browser all’altro. Ad esempio, se si utilizza Chrome, Safari o Firefox l’esperienza di utilizzo sarà differente.

Se prima era infatti direttamente Google a gestire le finestre di dialogo ora queste vengono modificate e si adattano in base al tipo di software utilizzato per la navigazione web. Importante cambiamento anche per le chiavi di sicurezza Bluetooth, che d’ora in avanti verranno supportate anche dal sistema operativo Linux.

Chi fosse riluttante ad utilizzare il sistema di verifica a due passaggi perché lento e macchinoso con queste piccole ma mirate novità potrebbe decisamente cambiare idea. Il nuovo processo verrà attivato tramite un aggiornamento lato server e potrebbe non essere già visibile a tutti, tuttavia entro un paio di settimane la nuova interfaccia dovrebbe essere effettiva per tutti gli utenti di Google G-Suite.

Un paio di mesi fa G Suite ha ricevuto un altro importante aggiornamento, relativo al design: Google ha infatti cominciato ad implementare il Material Theme su Documenti, Fogli, Presentazioni e Sites.

Fonte: engadget