QR code per la pagina originale

Apple TV+: anche il Principe Harry insieme a Oprah

Il Principe Harry si unisce a Oprah Winfrey per la creazione di una serie di documentari per Apple TV+, dedicati alla salute mentale: i dettagli.

,

Giungono nuovi dettagli sulla programmazione di Apple TV+, il servizio di streaming di Apple in arrivo il prossimo autunno. La società ha già confermato, nel corso dell’evento di presentazione di qualche settimana fa, la partnership con la regina dei talk show a stelle e strisce: Oprah Winfrey. E ora arriva un’informazione che farà felici gli appassionati della Royal Family britannica: il Principe Harry lavorerà fianco a fianco con la presentatrice.

Come già ampiamente noto, Oprah Winfrey si occuperà della realizzazione di alcuni documentari “motivazionali”, per porre l’accento su alcune problematiche dell’umanità globale, illustrare situazioni poco conosciute e puntare sulla sensibilizzazione. Parte di questi documentari vedrà la regina dei talk a fianco del Principe Harry, per parlare della questione della salute mentale: gli episodi verranno distribuiti in streaming a partire dal 2020.

La conferma è giunta dall’account ufficiale Instagram del Principe Harry e della duchessa Meghan Markle, attivo da qualche giorno. Nel presentare il progetto, il duca di Sussex ha così commentato:

La nostra speranza è che questa serie sia positiva, illuminante e inclusiva, condividendo le storie dell’ineguagliabile spirito umano mentre combatte nei posti più bui, un’opportunità per comprendere noi stessi e chi ci circonda.

I documentari dedicati alla salute mentale, firmati da Oprah Winfrey e dal Principe Harry, si aggiungono così al già nutrito catalogo di Apple: la società, infatti, pare abbia già investito oltre un miliardo di dollari nella produzione di serie originali. Il gruppo ha deciso di coprire praticamente tutti i generi, dalle produzioni drammatiche alle commedie, passando anche per gli show dedicati ai bambini. A quanto pare, tutti i contenuti proposti da Apple TV+ saranno “family friendly”, con l’assenza di scene esplicite di violenza oppure di sesso. Al momento, Apple non ha comunicato i piani di abbonamento al servizio di streaming, probabilmente ancora in via di definizione: non resta che attendere, di conseguenza, una nuova comunicazione da parte di Cupertino.

Video:La serie Dell Latitude 7000 con ricarica wireless