QR code per la pagina originale

Apple e App Store: indagano i Paesi Bassi

Le autorità dei Paesi Bassi avvieranno un'indagine su Apple, per scoprire eventuali trattamenti privilegiati su App Store per alcuni editori: i dettagli.

,

Le autorità dei Paesi Bassi vogliono condurre un’indagine su Apple, per comprendere se l’azienda di Cupertino preveda dei trattamenti privilegiati per alcuni sviluppatori di App Store. È quanto ha confermato la ACM, l’autorità olandese per i consumatori e i mercati, in una nota pubblicata poche ore fa. Le accuse sul conto della mela morsicata sarebbero giunte da altre compagnie, sebbene non si sappia quali.

Secondo quanto riferito da MacRumors, l’ACM avrebbe ricevuto delle lamentele da parte di altre compagnie e di alcuni sviluppatori nei confronti di Apple, per dei supposti trattamenti non equi su App Store. In particolare, le segnalazioni riguarderebbero l’ambito delle applicazioni dedicate all’informazione. Così ha spiegato un membro dell’ACM, Henk Don:

L’ACM ha ricevuto delle segnalazioni da fornitori di app, che sembrano indicare un possibile abuso di posizione da Apple su App Store. L’ACM ritiene si tratti di una ragione sufficiente per lanciare un’indagine di follow-up, sulla base delle leggi sulla concorrenza.

L’autorità locale ha già avviato, nel corso degli ultimi mesi, uno studio sul mercato delle app, scoprendo come per i fornitori di software mobile non vi siano praticamente alternative rispetto ad App Store e Play Store di Google. Questa particolare configurazione del mercato potrebbe aver garantito ai due colossi la possibilità di applicare misure contrarie alla concorrenza. Allo stesso tempo, però, i rappresentanti dell’antitrust hanno sottolineato come Apple debba essere considerata innocente fino a prova contraria e, fatto non di certo minore, invitano tutti gli sviluppatori a fornire eventuali testimonianze indipendentemente si tratti della mela morsicata o del rivale Google.

Così come già anticipato, l’ambito di indagine riguarda le applicazioni informative e rischia di essere abbastanza ristretto, considerando come Apple News non sia ancora arrivato nei Paesi Bassi. Sebbene non vi siano esplicite conferme, MacRumors ipotizza possa trattarsi di un caso simile alla protesta di Spotify: una mancata soddisfazione per il modello di revenue sharing imposto dal gruppo di Apple Park.

Fonte: MacRumors • Immagine: Unsplash