QR code per la pagina originale

Apple Card arriva oggi per alcuni utenti USA

Apple Card, la carta di credito di Cupertino, è disponibile da oggi per alcuni utenti USA: non è dato sapere quando il servizio arriverà in Europa.

,

Inizia ufficialmente il rollout di Apple Card, la carta di credito virtuale e fisica di Apple. Qualche giorno fa Tim Cook aveva confermato un lancio negli Stati Uniti per il mese d’agosto e, a quanto pare, la promessa è stata mantenuta. Il gruppo di Cupertino ha infatti avviato oggi la prima distribuzione pubblica di test, così come riferisce MacRumors, per poi aprire la possibilità di sottoscrizione a tutti gli utenti entro la fine del mese.

Come noto, Apple Card è al momento un sistema di pagamento riservato unicamente agli utenti statunitensi. Il servizio prevede la possibilità di utilizzare una carta di credito virtuale in abbinato con Apple Pay e, dove non sono disponibili i pagamenti NFC, anche sfruttare una classica tessera in titanio. La proposta di credito del gruppo di Cupertino non prevede sanzioni per il saldo ritardato e, inoltre, offre interessanti percentuali di payback immediato per ogni singolo acquisto.

Secondo quanto confermato da MacRumors, Apple ha lanciato oggi negli Stati Uniti diverse pagine dedicate ad Apple Card sul suo sito ufficiale, per coprire tutte le informazioni utili agli utenti, dalle modalità di sottoscrizione ai termini di contratto. Vi sono anche 12 video illustrativi, per aiutare i futuri clienti a comprenderne il funzionamento.

Così come già accennato, un primo gruppo di utenti potrà richiedere Apple Card sin da oggi, mentre per gli altri interessati servirà attendere ancora qualche settimana. Per i primi sottoscrittori, naturalmente, il sistema sarà immediatamente disponibile in qualsiasi negozio dotato di pagamenti NFC o, ancora, di POS per la lettura delle classiche carte con chip.

Apple Card è stata realizzata dal gruppo di Cupertino in collaborazione con Goldman Sachs e, nei prossimi mesi, potrebbe sbarcare anche in altri luoghi del mondo. Di recente la società californiana ha registrato il marchio in Europa, Canada e a Hong Kong, ma le date dell’effettiva release non sono note. Apple Card, inoltre, non comporta costi di abbonamento o di mantenimento, sia mensili che annuali.

Fonte: MacRumors • Immagine: YouTube
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=848130 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).