QR code per la pagina originale

Amazon Event 2019: gli altri annunci

Vediamo i prodotti presentati da Amazon durante il suo hardware event che per il momento non arriveranno in Italia.

,

Anche quest’anno l’evento autunnale di Amazon è stato ricco di annunci di nuovi dispositivi e funzionalità per Alexa, si sono contati addirittura 15 nuovi device hardware, più dei 12 dello scorso anno. Abbiamo già esaminato nel dettaglio tutto quello che riguarda l’Italia, e sappiamo anche che sono in arrivo i nuovi router mesh eero; vediamo ora cosa altro ha caratterizzato l’evento di ieri e cosa sta arrivando nelle vetrine virtuali americane, con una speranza che presto potremo vederli anche noi in Europa.

Iniziamo con alcune di nuove funzionalità per Alexa: solo negli Stati Uniti sarà presto possibile impostare due lingue e parlare indifferentemente ad Alexa in ognuna di esse. La Multilingual Mode è già presente nei Google Home, quindi è una novità gradita che speriamo arrivi presto anche nelle altre aree geografiche. Interessante anche la possibilità di condividere il proprio dispositivo Echo con gli ospiti presenti in casa: con Guest Connect un nostro amico potrà interrogare Alexa e ricevere risposte associate al proprio account.

Lanciato anche Drop-in on all, per eseguire chiamate audio o video di gruppo con tutti i dispositivi Echo presenti in casa, e Communications for Kids che permette ai genitori di controllare con chi possono comunicare i propri bambini tramite i device Echo presenti in casa.

Interessanti anche l’utilizzo di una nuova tecnologia a reti neurali per rendere la voce di Alexa ancora più umana, la possibilità di scegliere le voci di alcuni personaggi famosi – si parte con Samuel L. Jackson – ed un miglioramento di Alexa Guard per ricevere notifiche qualora Alexa pensi che qualcuno possa essersi introdotto nella nostra casa.

Passando ai nuovi dispositivi Echo, oltre ai quattro di cui abbiamo già parlato Amazon lancia il nuovo Echo Show 8, sostanzialmente una versione intermedia fra gli esistenti Echo Show 5 ed Echo Show, con display HD da 8 pollici e copriobiettivo, in arrivo ad un prezzo di $129,99.

Echo Glow invece è una lampada smart multicolore per bambini (ma non solo), disponibile al prezzo di $29,99.

Alexa arriva anche su dispositivi indossabili, e lo fa innanzitutto con un paio di auricolari true wireless, battezzati Echo Buds, e progettati in collaborazione con Bose che ha curato il sistema di cancellazione attiva dei rumori. Amazon ci dice che la resa audio è veramente ottima, come ottimo anche il prezzo che negli States è di soli $129,99.

Altri due wearable fanno parte del nuovo programma Day 1 Editions, che raccoglie le innovazioni Amazon in edizione limitata. E i primi prodotti di questo programma sono gli Echo Frames, occhiali con microfono e speaker per consultare Alexa senza dover nemmeno tirar fuori lo smartphone dalla tasca o dalla borsa, ed Echo Loop, un anello anch’esso dotato di microfono e altoparlante per avere sempre Alexa al dito. Echo Frames ed Echo Loop costano rispettivamente $179,99 e $129,99.

Tutti e tre i nuovi Echo wearable possono poi anche chiamare l’assistente vocale predefinito del proprio smartphone, Siri o Google a seconda che si possieda un iPhone o un telefono Android.

E tecnicamente rientra fra gli indossabili anche Ring Fetch, un piccolo tracker per cani in arrivo nel 2020.

Se l’anno scorso Amazon ha lanciato un microonde con Alexa integrata, quest’anno è il turno di Amazon Smart Oven, un combinato che funziona anche da friggitrice ad aria e che arriverà nelle prossime settimane al prezzo di $249,99, ma che molto probabilmente non vedremo mai in Italia.

Novità anche per le videocamere di sorveglianza a brand Ring: in arrivo una nuova Ring Stick Up Cam con risoluzione di 1080p, visione notturna e sensore di movimento, ideale sia per interni che per esterni; ma anche una Ring Indoor Cam dalle dimensioni più compatte e destinata ad un uso interno. I prezzi sono rispettivamente di $99,99 e $59,99.
E sempre con il brand Ring arriverà il Retrofit Alarm Kit, che può essere abbinato ad un sistema di allarme Ring ma anche a sistemi fissi preesistenti.

Annunciati infine nuovi partner nel settore automotive, una migliore integrazione con dispositivi per la smart home, ed alcune skill Alexa con partner americani.