QR code per la pagina originale

Microsoft porta l’Assistente Google su Xbox One

Microsoft ha annunciato il supporto all'Assistente Google per le sue Xbox One che permetterà di gestire le console con la voce.

,

Microsoft ha deciso di portare l’Assistente Google all’interno delle sue console Xbox One. Notizia importante ma che non giunge inattesa. Lo scorso anno, la casa di Redmond “aprì” la sua console ad Alexa ed era quindi solo questione di tempo prima che la società decidesse di integrare il supporto anche all’assistente vocale di Google, soprattutto dopo aver di fatto limitato le possibilità di interazione con Cortana.

Il supporto all’Assistente Google significa che gli utenti potranno utilizzare l’assistente vocale di Big G per effettuare alcune operazioni con il solo ausilio della voce. Per esempio, potranno avviare giochi e app, accendere e spegnere la console, mettere in pausa i video e molto altro ancora. Ovviamente, sarà necessario utilizzare l’app Assistente Google per iOS o Android o un dispositivo come il Google Home per poter gestire con la voce le console Xbox One.

Per abilitare il supporto, in questo momento, sarà pure necessario entrare a far parte del Gruppo “Xbox for Google Assistant Beta” con l’account Google che si intende utilizzare. Poi bisognerà effettuare l’accesso alla propria console Xbox One. Successivamente, dall’app Assistente Google per iOS o Android bisognerà aggiungere un nuovo device ed in particolare selezionare “[beta] Xbox”. Bisognerà poi effettuare il login al Microsoft Account utilizzato all’interno della console. Infine, bisognerà seguire le istruzioni che appariranno per collegare l’assistente alla console.

Microsoft implementerà questa novità inizialmente come beta pubblica nelle prossime settimane. Al momento funzionerà solamente con gli utenti in lingua inglese, successivamente ariverà anche per gli altri.

Di seguito una lista dei principali comandi supportati.

  • “Hey Google, play Gears 5 on Xbox.”
  • “Hey Google, turn on Xbox.”
  • “Hey Google, turn off Xbox.”
  • “Hey Google, launch YouTube on Xbox.”
  • “Hey Google, pause on Xbox.”
  • “Hey Google, resume on Xbox.”
  • “Hey Google, volume up on Xbox.”
  • “Hey Google, take a screenshot on Xbox.”