QR code per la pagina originale

Huawei Kirin A1, chip per smartwatch e auricolari

Huawei ha illustrato le principali caratteristiche del nuovo chip Kirin A1 integrato nel Watch GT2 e negli auricolari FreeBuds 3.

,

Huawei ha illustrato i dettagli del processore Kirin 990 integrato nella serie Mate 30, ma ha rilasciato poche informazioni sul Kirin A1 utilizzato per il Watch GT 2 e gli auricolari FreeBuds 3. Il produttore ha ora pubblicato un post sul blog ufficiale per descrivere in dettaglio le caratteristiche del chip.

Il Kirin A1 è il primo SoC per indossabili al mondo con supporto simultaneo per gli standard Bluetooth 5.1 e Bluetooth LE 5.1, rispettivamente per smartwatch e auricolari wireless. Oltre all’unità Bluetooth sono presenti la CPU a basso consumo, l’unità di elaborazione audio e l’unità di gestione dell’alimentazione, il tutto in un chip che misura 4,4×4,3 millimetri. Per ridurre la latenza e i consumi, Huawei ha sviluppato una tecnologia di trasmissione sincronizzata a due canali, differente da quella offerta dagli altri auricolari wireless.

Il metodo di trasmissione più utilizzato prevede l’invio (da parte dello smartphone) dei canali audio destro e sinistro all’auricolare principale. Quest’ultimo invia poi un canale all’auricolare secondario. Ciò comporta ritardi, disconnessioni e consumo eccessivo. La tecnologia di Huawei consente ai due auricolari di ricevere i canali destro e sinistro direttamente dallo smartphone, riducendo il consumo del 50% e la latenza audio durante il gioco. Il Kirin A1 è in grado inoltre di rilevare le bande di frequenza occupate dal WiFi e scegliere quelle libere per il Bluetooth (entrambi gli standard usano i 2,4 GHz).

Il Kirin A1 utilizza la tecnologia proprietaria BT-UHD (Bluetooth Ultra HD) con velocità di trasmissione fino a 6,5 Mbps, circa 2,8 volte maggiore rispetto a quella standard (2,1 Mbps). Il chip supporta anche il codec FLAC, la cancellazione del rumore in tempo reale, la cancellazione dell’eco, la riduzione adattativa del rumore, il controllo automatico del guadagno e il riconoscimento vocale.

La CPU ARM Cortex-M7 può elaborare in maniera rapida ed efficiente i dati registrati dai vari sensori, come cardiofrequenzimetro, accelerometro e giroscopio, offrendo quindi un monitoraggio in tempo reale con smartwatch e altri indossabili.