QR code per la pagina originale

Jennifer Aniston: “Ho scelto Apple per la qualità”

Jennifer Aniston, protagonista dell'imminente The Morning Show, spiega perché abbia scelto Apple per la produzione: ama l'azienda per la sua qualità.

,

Mancano poche settimane al debutto ufficiale di “The Morning Show” – la serie tv con protagonisti Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carrell – su Apple TV+. Dal primo novembre la produzione sarà disponibile sulla piattaforma di streaming targata mela morsicata e, dato l’enorme interesse generato dal primo trailer, gli esperti sono sicuri diverrà uno dei maggiori successi della ragione. E a pochi giorni dalla partenza, è proprio Jennifer Aniston a spiegare perché abbia scelto Apple rispetto ad altre realtà dello streaming: per la qualità che il gruppo di Cupertino sa garantire.

Nel corso di un’intervista per Variety, Jennifer Aniston ha spiegato come l’idea di “The Morning Show” sia nata diverso tempo fa, tanto che una prima bozza della trama risultava già pronta. Tuttavia, con l’esplosione del movimento #MeToo, l’intero progetto è stato rivisto, per renderlo più attuale e vicino al pubblico. Nel corso di questa delicata fase, diverse società hanno avvicinato Aniston e soci per acquistare la serie, ma ha avuto la meglio Apple sebbene fosse ancora lontana dall’universo della produzione televisiva.

Lo show è stato scelto e l’abbiamo venduto ad Apple con una traccia già delineata. Poi, circa quattro mesi dopo, tutto è successo [il movimento #MeToo, ndr] e abbiamo deciso di ripartire da zero.

Aniston aveva dei dubbi su Apple, proprio perché azienda ai tempi ancora lontana dall’universo delle serie TV – “non avevano ancora una stanza o telefoni” – ma si è lasciata guidare dal suo istinto e dalla qualità che il gruppo di Cupertino garantisce ai suoi prodotti e ai suoi servizi.

C’era davvero qualcosa di eccitante nell’essere i primi per Apple. Apple è davvero meravigliosa. Fanno ottime cose. Perché non avrebbero dovuto fare anche della TV ottima? Si concentrano sulla qualità, non sulla quantità, e questo mi ha affascinato molto. E nonostante la loro comica segretezza, ne è valsa la pena.

L’attrice, molto amata dal pubblico per il suo ruolo di Rachel in “Friends”, ha anche affermato di essere arrivata tardi a comprendere l’universo dello streaming.

Ricordo che non capivo. Cosa diavolo significa streaming? Mi dicevano “è tutto disponibile in qualsiasi momento”. Quindi non è più di moda accendere la TV alle otto di un giovedì sera? E non vai più in bagno durante una pausa pubblicitaria con qualcuno che ti urla: “È tornato in onda”? Non succede più? È molto triste.