QR code per la pagina originale

MacBook Pro 16: teardown conferma la tastiera

Il teardown del MacBook Pro da 16 pollici conferma l'eliminazione della tastiera "a farfalla", in favore di un design molto simile ai vecchi Mac.

,

Apple ha mantenuto le promesse: i nuovi MacBook Pro da 16 pollici hanno detto ufficialmente addio alla tastiera con meccanismo “a farfalla”, tornando invece al vecchio design. È stata la stessa società di Cupertino ad annunciarlo e oggi, con il teardown ufficiale da parte di iFixit, arriva la conferma definitiva. I nuovi laptop incorporano una classica tastiera con meccanismo “a forbici”, simile a quella inserita sui dispositivi antecedenti al 2016, leggermente rivista per assicurare un form factor più sottile.

Le tastiera con meccanismo “a farfalla”, introdotte da Apple prima sul MacBook privo di ventole e poi sulla linea dei MacBook Pro a partire dal 2016, ha generato non pochi grattacapi. Diversi utenti si sono lamentati di blocchi durante la digitazione, a quanto pare dovuti all’incapacità della componente di funzionare in presenza di detriti o polvere. Apple ha quindi adottato diverse revisioni, aggiungendo delle guaine in silicone nel tentativo di minimizzare le conseguenze, senza estremo successo. Per questa ragione, è stato avviato un piano di riparazione gratuita per tutti i modelli affetti da eventuali problematiche.

Con il nuovo MacBook Pro da 16 pollici, giunto sul mercato la scorsa settimana, Apple è tornata sui suoi passi, introducendo una tastiera basata sul vecchio sistema, già ben rodato negli anni e decisamente affidabile. Secondo quanto rivelato da iFixit, il design adottato è molto simile a quello dei MacBook Pro antecedenti al 2016 e, soprattutto, alla Magic Keyboard. Pare, infatti, che i coperchi di alcuni tasti risultino proprio intercambiabili con la tastiera per desktop targata mela morsicata.

Il meccanismo interno in plastica, con apertura “a forbici”, è leggermente più sottile rispetto alle precedenti generazioni, per garantire una tastiera di ridotto spessore dato il design ultra-sottile del laptop, tuttavia garantisce un movimento che non dovrebbe essere pressoché intaccato dalla presenza di polvere e detriti all’interno della tastiera. Ancora, i tasti possono essere rimossi facilmente – per una comoda pulizia – e il meccanismo in plastica sostituito singolarmente in caso di rottura. Rispetto alle precedenti generazioni, inoltre, le clip per l’aggancio dei tasti appaiono maggiormente rinforzate, un fatto che dovrebbe garantire una maggiore resistenza nel tempo.

Al momento, non è noto se Apple sia pronta a riportare questo design su tutti i rappresentanti della sua linea MacBook, inclusi i nuovi MacBook Air.