QR code per la pagina originale

Mercato tablet, Apple leader incontrastata

Apple continua a dominare il mercato dei tablet, grazie al successo dell'ultimo iPad, mentre sorprende il crollo di Amazon, nonostante il Black Friday.

,

Apple ha perso quote di mercato nel settore degli smartphone, ma continua a dominare in quello dei tablet. In base ai dati di IDC relativi al quarto trimestre e all’intero 2019, l’azienda di Cupertino ha incrementato notevolmente le consegne di iPad, rafforzando ulteriormente la sua leadership.

La società di analisi ha rilevato che nel quarto trimestre 2019 sono stati consegnati 43,5 milioni di tablet, ovvero lo 0,6% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018. In tutto il 2019 sono stati invece consegnati 144,1 milioni di tablet, ovvero l’1,5% in meno rispetto al 2018. I dati tengono conto dei tablet tradizionali (slate) e dei modelli con tastiera staccabile, mentre esclude i notebook convertibili che possono essere utilizzati come tablet. Apple si conferma al primo posto della top 5, grazie al successo ottenuto dal nuovo iPad da 10,2 pollici che ha rappresentato quasi il 65% delle spedizioni, consentendo di aumentare il market share trimestrale dal 29,6% al 36,5% (15,6 milioni di tablet). Apple ha consegnato 49,9 milioni di iPad nel 2019 con un incremento del 15,2% rispetto al 2018.

Speciale: iPad 10.2

Samsung e Huawei riguadagnano la seconda e terza posizione perse nel terzo trimestre a vantaggio di Amazon. Samsung ha consegnato 7 milioni di tablet nel quarto trimestre con un calo del 7,4% rispetto allo stesso periodo del 2018 e 21,7 milioni di tablet nel 2019 (-7,2% rispetto al 2018). Dati meno negativi per Huawei: 4 milioni di unità nel quarto trimestre (-2,8%) e 14,1 milioni nel 2019 (-3,5%).

Sorprende il crollo trimestrale di Amazon (-29%), nonostante le offerte durante Black Friday, Cyber Monday e le festività natalizie. Il gigante dell’e-commerce ha comunque aumentato le consegne nel 2019 (+9,9%). La top 5 è chiusa da Lenovo con un dato positivo per il quarto trimestre 2019 (+8,3%), ma negativo per l’intero anno (-4,2%).