QR code per la pagina originale

iPhone 5G: in arrivo il WiFi 802.11ay

I nuovi iPhone 5G potrebbero essere compatibili con lo standard WiFi 802.11ay, per delle connessioni ad ampissima banda nel breve raggio.

,

La linea degli iPhone 5G di Apple, attesa per il prossimo mese di settembre, potrebbe garantire delle performance WiFi molto più elevate rispetto agli attuali modelli. È quanto riferisce MacOtakara, pubblicazione giapponese solitamente affidabile sul fronte della mela morsicata, nel descrivere le caratteristiche dei futuri iPhone 12: gli smartphone supporteranno lo standard 802.11ay. Naturalmente, da Cupertino non giunge alcuna conferma in merito.

Lo standard 802.11ay garantisce delle connessioni su frequenze da 60 GHz, capaci di un’ampiezza di banda nettamente maggiore rispetto alle attuali 2.4 GHz e 5 GHz impiegate in ambito domestico. Il vantaggio evidente è quello di poter utilizzare una banda molto ampia, capace di supportare velocità molto elevate nell’ordine dei Gbps. Lo svantaggio, tuttavia, sarebbe rappresentato da un’elevata sensibilità di questo standard agli ostacoli.

Secondo quanto riferito da Business Insider, infatti, la tecnologia 802.11ay è perfetta solo per connessioni a breve raggio: muovendosi all’interno di un edificio, infatti, il segnale calerebbe rapidamente anche spostandosi di pochi passi, poiché sensibile alla presenza di ostacoli, mobili e persone.

Sembra che Apple non abbia tuttavia intenzione di impiegare questo standard per l’uso quotidiano, dove tecnologie ormai ben rodate – come il diffusissimo 802.11ac – appaiono sufficienti per la gran parte delle attività. La soluzione potrebbe tuttavia tornare utile per applicazioni speciali, come ad esempio la realtà aumentata o virtuale, dove la possibilità di accedere a una banda molto ampia fa sicuramente la differenza nell’esperienza d’uso.

Come già ampiamente noto, i nuovi iPhone 5G – secondo alcuni più semplicemente chiamati iPhone 12 – giungeranno sul mercato nel mese di settembre. Tre potrebbero essere le dimensioni a schermo principali, ovvero da 5.4, 6.1 e 6.7 pollici. Tutti i modelli dovrebbero includere uno schermo OLED e supportare le frequenze sub-6GHZ del 5G, mentre i mmWave appariranno solo in alcuni mercati selezionati.

Video:Huawei Mate 30 Pro: come si usa senza Google App