QR code per la pagina originale

Google, Dark Mode nell’app ricerca: come funziona

,

Google ha finalmente introdotto la Dark Mode nella sua app di ricerca. In realtà è stato il 2019 l’anno in cui la modalità ha fatto il boom, ma, come si dice in questi casi, “meglio tardi che mai”. La Dark Mode ha iniziato a essere distribuita nelle scorse ore, ciò significa che raggiungerà un numero sempre maggiore di telefoni durante la settimana.

Qualora un utente non riuscisse a visualizzarla subito, quindi, potrebbe dover aspettare qualche giorno affinché il rollout si completi. La funzione fa parte della versione beta dell’app già da alcuni mesi, ma adesso è pronta a debuttare per un pubblico più ampio.

Come si attiva la Dark Mode nell’app di ricerca di Google

Una volta ricevuto l’aggiornamento, l’utente non dovrà eseguire alcuna azione per abilitare la modalità: l’app, infatti, rileverà le impostazioni del display del dispositivo e si adeguerà di conseguenza (sempre che la versione del sistema operativo sia Android 10 o iOS 13; gli utenti iOS 12 potrebbero dover attivare manualmente la funzione). È sempre possibile disattivare la Dark Mode dall’interno dell’app.

L’interfaccia scura potrebbe contribuire a creare un aspetto più unificato sugli smartphone, vista la gran quantità di applicazioni che ormai la supportano. Inoltre è importante per alleviare l’affaticamento degli occhi nei momenti in cui il dispositivo viene utilizzato in ambienti bui.

A proposito di servizi offerti dal colosso di Mountain View, sul sito è possibile trovare delle guide rapide ed efficaci per scoprire come silenziare gli altri utenti su Google Meet e come usare Google Meet senza un indirizzo Gmail.