QR code per la pagina originale

Alexa più umana: si correggerà e cambierà tono

Amazon renderà Alexa più intelligente e in grado di tenere una conversazione in modo più fluido e naturale.

,

Oltre ai nuovi Echo e alle altre novità presentate nelle scorse ore, Amazon ha annunciato delle funzionalità di Alexa che potrebbero rendere l’assistente domestico più umano in futuro. Presto gli utenti saranno infatti in grado di avvertirlo quando verranno fraintesi, attraverso comandi appositi. Così, quando si renderà conto di aver commesso un errore, Alexa si correggerà o farà una domanda per “colmare le lacune nella sua comprensione”. Amazon chiama questa funzione Teachable AI e potrebbe contribuire a rendere l’assistente molto più intelligente e potente nel tempo.

La capacità di insegnamento verrà estesa prima ai dispositivi per la domotica, nei prossimi mesi, poi si espanderà “ad altre aree”, secondo quanto affermato da Amazon. Sarà utile per le situazioni in cui, per esempio, l’utente ha un’impostazione di luminosità preferita per la lampada della propria camera da letto che Alexa non conosce ancora. Quando chiederà all’assistente di accendere la luce al suo livello di luminosità preferito, Alexa potrà chiedergli qual è e memorizzarlo per il futuro.

Oltre alla funzione appena descritta, Alexa si avvicinerà di più a una persona reale prendendosi delle pause durante la conversazione e risultando più naturale quando parla. Questo è possibile grazie alla tecnologia Neural Text-to-Speech di Amazon, lanciata lo scorso anno. Alexa adatterà le sue risposte in base al contesto della conversazione e aggiusterà anche il suo tono o sottolineerà alcune parole. Amazon lo definisce “adattamento dello stile di conversazione” e ritiene che questi cambiamenti “offriranno nuove e piacevoli esperienze” quando inizierà a distribuirlo entro la fine dell’anno.

Video:Mamma ho perso con Google Assistant