QR code per la pagina originale

Google Meet, in arrivo le stanze per sottogruppi

Google Meet accoglie una funzione che consente di creare stanze per sottogruppi di lavoro, utili per dividere un grande insieme di persone.

,

Le lezioni online con tanti partecipanti potrebbero essere talvolta caotiche, non solo per gli insegnanti ma anche per gli studenti che hanno difficoltà a mettersi in gioco davanti a molte persone. Google questo lo sa bene, ecco perché ha lanciato una nuova funzione di Google Meet chiamata Stanze per sottogruppi di lavoro, che offre agli insegnanti un modo per dividere i partecipanti in classi più piccole durante le videochiamate.

Al momento, la funzione è disponibile solo per i clienti Enterprise for Education, ma BigG afferma che sarà disponibile per più utenti (inclusi i clienti Education e Enterprise standard) entro la fine dell’anno.

Google ha affermato che la capacità di raggruppare le persone e metterle in stanze più piccole è stata molto richiesta, poiché ha il potenziale per aumentare il coinvolgimento consentendo discussioni simultanee in piccoli gruppi. Il creatore della chiamata può creare fino a 100 stanze per sottogruppi di lavoro in una chiamata. I partecipanti verranno distribuiti in modo casuale e uniforme nelle stanze, ma l’organizzatore potrà spostarli manualmente in stanze diverse, se necessario. I moderatori potranno anche passare da una stanza all’altra per monitorare e partecipare alle discussioni.

La funzionalità sarà presto disponibile per tutti i clienti di Enterprise for Education, come accennato sopra. BigG ha creato e pubblicato nuovi tool per le videochiamate di Google Meet negli ultimi mesi, poiché le lezioni e le riunioni virtuali sono diventate sempre più comuni a causa della pandemia. All’inizio di quest’anno, l’azienda ha reso il suo servizio di videochiamate gratuito per tutti e lo ha persino integrato nell’app Gmail su Android e iOS, rendendolo ancora più accessibile.

Video:Vermeer arriva su Smartphone