QR code per la pagina originale

SpaceX si fa ambiziosa: ora punta alla connettività dei trasporti

Grazie al suo sistema satellitare Starlink, SpaceX vuole portare il segnale Internet ovunque, anche su aerei, navi e camion.

,

SpaceX, continua a lanciare nello spazio i suoi Falcon 9 per portare in orbita terrestre bassa nuovi carichi di satelliti per arricchire la già corposa costellazione che sta ultimando di posizionare nei nostri cieli per Starlink, il servizio internet che sta approntando per portare Internet in qualsiasi angolo della Terra a basso costo.

Starlink diventa anche mobile?

La società aerospaziale fondata da Elon Musk, però, sembra volersi non fermare ai servizi home, e allargarsi anche al mobile. SpaceX ha infatti presentato una richiesta alla Federal Communications Commission – l’ente regolatore delle telecomunicazioni americano – per ottenere l’approvazione necessaria per poter portare il segnale Internet anche a camion, camper, navi e aerei.

Gli utenti non sono più disposti a rinunciare alla connettività durante gli spostamenti, che si tratti di guidare un camion attraverso il Paese, spostare un cargo dall’Europa a un porto degli Stati Uniti o durante un volo nazionale o internazionale”, si legge nel documento.

Per il momento, quindi, sarebbero escluse le “normali” automobili, comprese le Tesla. Come ha spiegato Elon Musk, le antenne mobili si adatterebbero sugli alberi delle navi, sulle cime dei semirimorchi, o sulle autovetture o imbarcazioni da diporto, meno su quelle delle classiche macchine. Anche se “è certamente qualcosa che potrebbe accadere nei prossimi anni”, ha chiarito il CEO di SpaceX.

Se la Federal Communications Commission dovesse approvare la richiesta, per l’azienda aerospaziale e il suo progetto Starlink si aprirebbero importanti nuove prospettive: migliorando la sicurezza delle piattaforme mobili e indirizzando il suo servizio di connettività mobile a conducenti, operatori navali e viaggiatori aerei negli Stati Uniti e all’estero, SpaceX metterebbe piede in un mercato potenzialmente molto lucrativo. L’offerta Internet a questi clienti consentirebbe infatti agli operatori e ai passeggeri di accedere a servizi che consentirebbero loro una maggiore produttività, e alla società di Musk di guadagnare dai loro abbonamenti.

Video:Nikon Coolpix S9500, la compatta superzoom