Google Health, la “nuova” app per la salute

Google starebbe pensando di rilanciare un vecchio progetto per la gestione intelligente delle informazioni relative alla salute degli utenti.

Parliamo di

Secondo quanto rivelato dal noto leaker Ishan Agarwal, Google starebbe lavorando a una applicazione per la salute che consentirebbe agli utenti di raccogliere e avere quindi sempre a portata di mano le proprie informazioni sanitarie, magari integrandole in apposite cartelle cliniche digitali da condividere con i familiari e col proprio medico curante, le farmacie e gli istituti ospedalieri presso i quali si è soliti andare per le proprie esigenze di salute. In realtà si tratterebbe di un vecchio progetto che il colosso di Mountain View aveva abbandonato, e che ora sembra invece voler riproporre opportunamente riveduto e corretto.

Il ritorno di Google Health


L’app per la gestione delle informazioni relative alla salute personale dovrebbe chiamarsi Google Health, e a giudicare dalle prime presunte immagini condivise online, dovrebbe proporre un’interfaccia abbastanza standard che raccoglierà i dati sanitari personali, con la possibilità di aggiungere contatti e condividere le informazioni con gruppi o persone specifiche. Come accennato prima, si potranno collegare alla app tutti gli account online dei luoghi in cui un utente ha ricevuto assistenza sanitaria.

Google Health nasce infatti come strumento per offrire agli utenti la possibilità di gestire in modo più intelligente le informazioni relative alla propria salute. Il progetto intende generare un sistema di comunicazione tra medico, paziente e sistema sanitario così che la documentazione sia sempre disponibile, sempre archiviata e veicolata con sempre maggior rapidità.

Questo dovrebbe aiutare le persone a condurre una vita più sana e a controllare le proprie condizioni di salute, grazie a uno scambio di informazioni più efficiente e interattivo tra dottori e pazienti. Oltre alle informazioni sul loro stato di salute, i pazienti potrebbero essere in grado di consultare – e mettere a disposizione di altri medici – le loro cartelle cliniche, le prescrizioni dei medicinali da assumere e una serie di informazioni a carattere divulgativo per meglio comprendere le patologie da cui sono affetti. Google Health è ancora nelle prime fasi di sviluppo, e da quanto emerso fino a ora potrebbe essere separata dall’app Google Fit, ma godere di una potenziale integrazione software.

Ti potrebbe interessare