SpaceX pronta a lanciare in orbita un mini satellite pubblicitario

Secondo il CEO di una una startup tecnologica canadese, SpaceX starebbe collaborando con loro per mandare in orbita un “cartellone digitale”.

Non solo Starlink e nuove acquisizioni per ampliare la flotta di satelliti orbitali per i suoi servizi internet dallo spazio per SpaceX. Secondo Samuel Reid, CEO e co-fondatore di Geometric Energy Corporation (GEC), la sua azienda starebbe collaborando con quella di Elon Musk per lanciare CubeSat, un piccolo satellite pubblicitario di forma cubica nello spazio entro il 2022.

SpaceX, presto un satellite per la pubblicità orbitale?

Il satellite dovrebbe montare un grosso schermo su un lato, dove persone o aziende potranno fare offerte per visualizzare i loro loghi e pubblicità, insieme a una sorta di mega “bastone selfie” che scatterà foto degli annunci con la Terra sullo sfondo. Il sistema, infatti, non sarà visibile direttamente a occhio nudo dalla Terra. Per quanto riguarda i costi, si vocifera che verranno stabiliti attraverso un’asta alla quale potranno partecipare tutti, ma di cui però non è stato fornito al momento il valore della base di partenza.

“Sto cercando di ottenere qualcosa che possa democratizzare l’accesso allo spazio e consentire una partecipazione decentralizzata”, ha dichiarato Reid. “Potrebbero esserci aziende che vogliono rappresentare il loro logo… Forse Coca-Cola e Pepsi combatteranno per uno spazio”.

Le offerte potranno essere effettuate anche con criptovalute, e gli interessati dovranno assicurarsi una serie di token, cinque per l’esattezza: il primo, chiamato Gamma, determinerà la luminosità del display. Kappa, il secondo, il colore. Poi ci saranno Beta, che determinerà la coordinata X, Rhoe la coordinata Y e infine Xi, che stabilirà l’ora in cui verrà visualizzato l’annuncio.

SpaceX,

La società prevede di caricare il CubeSat su un razzo SpaceX Falcon 9, che lo porterà in orbita e lo rilascerà prima che il razzo raggiunga la Luna. Insomma, dopo aver stipulato recentemente un accordo per l’acquisto di Swarm, una startup californiana che lavora per fornire connettività Internet a basso costo attraverso piccoli “nano satelliti” orbitanti, la società aerospaziale di Elon Musk avrebbe pronta una nuova partnership, stavolta per la pubblicità spaziale.

Ti potrebbe interessare