Google Ricerca, il tema scuro sta per arrivare per tutti

Il tema scuro del famoso motore di ricerca desktop di Google sarà disponibile entro qualche settimana pergli utenti di tutto il mondo.

Google ha rivelato che la modalità Dark del suo motore di ricerca su desktop è in distribuzione e presto sarà disponibile per tutti gli utenti nel mondo. Il più diffuso motore di ricerca del pianeta si tingerà dunque di scuro anche su desk, dopo averlo fatto lo scorso anno su mobile, dopo mesi di test. L’annuncio è arrivato sul forum di supporto ufficiale da una dipendente della stessa società, il Product Support Manager Hung F., che ha pure svelato come la distribuzione dovrebbe completarsi nel corso delle prossime settimane.

Google, ecco la Dark Mode per Ricerca

Quando il nuovo tema scuro sarà disponibile, all’utente che si collegherà alla pagina del noto more di ricerca apparirà un messaggio di notifica, in alto, che lo avviserà della nuova opzione per settare la schermata con un tono di colore scuro al posto di quella classica bianca. A quel punto potrà decidere se attivarla o meno con un semplice click. In caso contrario, sarà possibile farlo in un secondo momento, aprendo il menu delle impostazioni, disponibile cliccando sull’apposita icona dell’ingranaggio in alto a destra, e agendo poi sulle opzioni.

Le pagine di ricerca includono tra le altre la homepage di Google, quella dei risultati di ricerca e le impostazioni.

Nelle impostazioni sarà nello specifico possibile scegliere di rendere automatico il passaggio dal tema chiaro a quello scuro anche in relazione alle preferenze legate all’interfaccia del sistema operativo. Nel frattempo il colosso di Mountain View sta pensando di lanciare anche al di fuori degli Stati Uniti Travel Insights, l’insieme di strumenti che forniscono informazioni approfondite sulla domande relative ai viaggi in tempo reale, sulla base dei dati globali proprio della Ricerca Google.

Realizzata in collaborazione con Destinations International e Hospitality Sales and Marketing Association International (HSMAI), la suite di strumenti aiuterà i governi e coloro che lavorano nel settore dei viaggi a gestire le richieste dei potenziali turisti interessati a recarsi nei loro Paesi, e il marketing dell’ospitalità.

Ti potrebbe interessare