Ufficiale: Google rilascia Android 12 sul portale AOSP

Nella serata di ieri Google ha rilasciato ufficialmente la versione stabile del suo nuovo sistema operativo su Android Open Source Program.

Dopo mesi di test Google ha rilasciato ufficialmente Android 12 sul portale Android OpenSource Project. Dalla serata di ieri, lunedì 4 ottobre, il nuovo OS è quindi uscito definitivamente dalla fase beta, anche se  arriverà sui device solo in un momento successivo. Contrariamente alla tradizione, infatti, che vedeva l’arrivo del nuovo sistema operativo nell’AOSP coincidere poi con il rilascio dei vari aggiornamenti software per gli smartphone, in primis ovviamente quelli del colosso di Mountain View, questa volta l’update non è stato reso disponibile in versione definitiva per nessun dispositivo in commercio.

Google: quando arriva Android 12 per tutti?

Confermando, in parte, la nostra anticipazione dello scorso 13 settembre, l’OS è pronto in versione stabile, in attesa di essere reso disponibile per tutti i device in commercio probabilmente entro questo fine mese, visto che Google non ha confermato nessuna data, ma ha comunque fatto riferimento in tal senso alle “prossime settimane”, per la gioia di milioni di utenti che lo attendono fin dal momento del suo annuncio. Android 12, infatti, porterà il più grande cambiamento di design nella storia di Android. Gli sviluppatori hanno ripensato l’intera esperienza, dai colori alle forme, alla luce e al movimento, rendendo il sistema operativo più espressivo, dinamico e personale.

Google si è concentrata su una nuova interfaccia utente che si adatta all’utente, migliorando le prestazioni mantenendo sempre al centro dell’esperienza privacy e sicurezza, grazie a funzionalità come la posizione approssimativa e un nuovo standard chiamato Performance Class, che consente alle app e agli utenti di identificare i dispositivi ad alte prestazioni.

“Per gli sviluppatori, offriamo più strumenti per creare esperienze piacevoli per le persone su telefoni, laptop, tablet, dispositivi indossabili, TV e automobili”, ha dichiarato sempre Dave Burke. Insieme alle modifiche al design, in Android 12 gli sviluppatori hanno anche aggiornato i widget delle app per renderli più utili, facilmente personalizzabili e rilevabili, e aggiunto nuovi controlli interattivi come caselle di controllo, interruttori e pulsanti di opzione. Ricordiamo a tutti coloro che vogliono testare la compatibilità dell’OS col proprio dispositivo, che possono installare l’app da Google Play o da un’altra fonte, oppure su un dispositivo o emulatore in grado di eseguire Android 12 Beta.

Ti potrebbe interessare