Vivo X Fold: tutto quello che sappiamo sul nuovo pieghevole

Facciamo il punto su tutte le informazioni e i dettagli emersi in queste ore, relativi al futuro pieghevole del colosso cinese Vivo, l’X Fold.

Negli ultimi due anni, la nuova moda nel settore della telefonia mobile sono i cosiddetti “smartphone pieghevoli“; il mercato sta iniziando a vedere una pletora di nuovi prodotti, realizzati dai più importanti OEM di tecnologia. I principali OEM in questo segmento sono Samsung e Huawei. Tuttavia, dopo il ban di Huawei da parte degli Stati Uniti, l’azienda non è stata più così attiva. Ecco perché, altre società come Xiaomi, Honor e Vivo, hanno rilasciato – o stanno per presentare – foldable per conquistare la quota di mercato dell’ex numero uno cinese.

Ovviamente Xiaomi non sarà sola in questa operazione. Secondo Jia Jingdong, vicepresidente e direttore generale del marchio Vivo, la missione originale della serie Nex rimarrà, ma i device di questa line-up non esisteranno più.

Vivo X Fold: tutti i dettagli sul pieghevole

Di fatto, la mission della gamma NEX era quella di esplorare e innovare nuove esperienze e forme. Il funzionario ha anche aggiunto che i terminali di questa gamma saranno inglobati nella serie X. Pertanto, il Nex Fold ora si chiamerà, probabilmente, X Fold.

Secondo recenti rapporti, il pieghevole verrà fornito con un processore Snapdragon 8 Gen 1. Questo smartphone sarà inoltre dotato di una batteria da 4600 mAh che supporterà la ricarica cablata da 80 W. Inoltre, disporrà anche della wireless charging rapida da 50 W.

Nel comparto fotografico, le speculazioni affermano che questo dispositivo reggerà il peso della concorrenza. Verrà fornito con una camera principale da 50 MP, un obiettivo ultra wide da 48 MP, un sensore con zoom ottico da 12 MP e un tele con zoom ottico 5x da 8 MP. Inoltre, sia il display interno che quello esterno dell’X Fold vanteranno un fingerprint in-display.

Lo schermo esterno utilizzerà un unico design perforato. Si scopre che il pannello supporterà anche la risoluzione FullHD. Per quanto riguarda la frequenza di aggiornamento, sia quello esterno che quello interno supporteranno il refresh rate adattivo.

Insomma: sarà un dispositivo di punta con una configurazione abbastanza decente.

Ti potrebbe interessare