QR code per la pagina originale

EufyCam 2 Pro e Video Doorbell 2K: home security ad alta risoluzione

Con le videocamere ed il videocitofono 2K di Eufy è possibile tenere sotto controllo tutta la casa con un anno di autonomia della batteria.

Prezzo

€ 400

In offerta su Amazon

€ 399,99

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design8,5
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Autonomia, design, qualità delle immagini

Contro

Hub necessario

Di , 2 Novembre 2020

Dopo aver lanciato le ottime EufyCam E ed EufyCam 2C, Eufy – brand del gruppo Anker dedicato alla Smart Home – torna con le nuove EufyCam 2 Pro, che migliorano la qualità delle immagini grazie alla elevata risoluzione 2K e prolungano la durata della batteria ad una media di ben 365 giorni. Le abbiamo provate in abbinamento all’Eufy Video Doorbell 2K.

Caratteristiche ()

La confezione di vendita delle EufyCam 2 Pro comprende due videocamere, la HomeBase 2, due coppie di supporti a vite e magnetico per il montaggio delle telecamere, un cavo di rete, un alimentatore per la Homebase, un cavo microUSB per la ricarica delle videocamere e la manualistica.

La confezione del Video Doorbell 2K comprende invece il dispositivo, la HomeBase 2 con il relativo alimentatore, un cavo di rete, tutto il necessario per montare il videocitofono al muro ed i manuali d’uso.

A differenza degli altri modelli precedentemente testati, le EufyCam 2 Pro hanno una forma più allungata di dimensioni 106,7x57x57mm e peso di 362 grammi. Sulla parte frontale troviamo l’obiettivo, i LED a infrarossi e il microfono, in basso la griglia altoparlante, in alto il tasto sync, e sul retro la filettatura per il montaggio a parete al centro di una zona magnetica utilizzabile con il supporto a calamita oltre alla porta microUSB per la ricarica della batteria.

Non conosciamo la capacità dela batteria è ricaricabile agli ioni di litio, ma stando alle specifiche fornite dal produttore essa può garantire un’autonomia fino ad un anno con un utilizzo medio e fino a tre anni in standby. Troviamo poi la la certificazione IP67 per l’utilizzo all’aperto.

L’obiettivo ha apertura f/2.0, visione ultra-grandangolare da 140°, risoluzione 2K e zoom digitale fino a 8x. Con la visione notturna possiamo arrivare a vedere oggetti fino ad una distanza di circa 7,5 metri, mentre non mancano la possibilità di comunicare a due vie dallo smartphone, il sensore di rilevamento dei movimenti in grado di distinguere fra persone e animali domestici, e la sirena di allarme che scatta in automatico quando si tenta di rimuovere la videocamera dalla sua posizione.

Le dimensioni del videocitofono sono invece di 140x54x28mm ed il peso di 209 grammi. Sull aparte frontale troviamo un ampio obiettivo da 5MP con angolo di visione di 160°, formato d’immagine 4:3 con risoluzione 2K, HDR e LED a infrarosso tutto intorno. Sopra di esso troviamo un foro per il microfono, mentre subito sotto il sensore di movimento. Più in basso è presente il pulsante di chiamata con intorno una corona a LED circolare. La parte inferiore invece ospita una griglia per l’altoparlante. Il device verrà poi inserito all’interno di un supporto fisso a parete e verrà alimentato dai cavi di un campanello pre-esistente oppure dalla batteria interna, con autonomia fino a 180 giorni e ricarica tramite porta microUSB.

Il videocitofono può essere impostato per far suonare un campanello esistente, un accessorio acquistabile separatamente, la HomeBase 2 o un dispositivo Amazon Echo presente in casa. Alla pressione del tasto partirà anche una notifica sullo smartphone, dalla quale potremo avviare la visualizzazione delle immagini inquadrate e la comunicazione a due vie. Non mancano poi la visione notturna e la certificazione IP65.

Sia le videocamere che il videocitofono hanno bisogno della HomeBase 2 per funzionare, con funzioni di hub con il router a cui si può connettere sia tramite cavo di rete che in modalità wireless (con connettività WiFi a 2,4GHz), e la cui presenza permette di incrementare la durata della batteria dei dispositivi. HomeBase 2 ha una memoria interna di 16GB per conservare le registrazioni, utilizza un sistema di crittografia di livello militare a 256 bit. Qualora lo si preferisse è poi possibile sottoscrivere un abbonamento premium per la conservazione delle immagini nel cloud fino a 30 giorni, con prezzi mensili a partire da circa €3 per telecamera o €10 per un sistema fino a 10 telecamere.

Per gestire il sistema abbiamo bisogno dell’app EufySecurity disponibile per Android e iOS, e possiamo utilizzare le compatibilità con Alexa, Assistente Google e HomeKit.

Prezzo ()

Il kit composto da due videocamere EufyCam 2 Pro e dalla HomeBase 2 è disponibile su Amazon al prezzo consigliato di €399,99.

Eufy Video Doorbell 2K è disponibile sempre su Amazon al prezzo consigliato di €199,99, oppure di €129,99 nella versione senza HomeBase 2 da usare come secondo videocitofono oppure in abbinamento alla base di un sistema di videocamere Eufy presente in casa.

Recensione ()

Sono già alcune settimane che abbiamo installato in casa le videocamere EufyCam 2 Pro in abbinamento con il videocitofono Eufy Video Doorbell 2K, e come già per le versioni precedenti dei sistemi di sorveglianza di Anker ne siamo rimasti pienamente soddisfatti.

Anche in questo caso infatti Anker ha prodotto dei dispositivi dal design gradevole e dalle funzionalità avanzate, ma allo stesso tempo semplicissime da usare. Basta infatti installare l’app EufySecurity sullo smartphone, aggiungere prima la HomeBase 2 e successivamente i vari elementi che verranno riconosciuti con la pressione del tasto sync, ed il tutto è pronto all’uso in pochi minuti.

Sempre dall’app possiamo impostare ogni videocamera nel modo che preferiamo: possiamo selezionare delle aree che vogliamo tenere sotto sorveglianza, in modo ad esempio da non far scattare allarmi non desiderati per movimenti fuori da esse; possiamo attivare la geolocalizzazione del telefono, per attivare la sorveglianza solo quando ci troviamo fuori e mantenere la privacy quando invece siamo in casa; possiamo anche regolare la sirena e tutte le altre funzioni.

Dall’app possiamo aprire una telecamera e visualizzare le immagini inquadrate, registrare clip video o scattare fotografie, comunicare a due vie, ed ingrandire le immagini grazie allo zoom digitale 8x che mantiene una buona definizione. Qualora i sensori rilevino un movimento riceveremo una notifica sullo smartphone e potremo vedere cosa sta accadendo, parlare con la persona in casa o azionare manualmente la sirena. In caso di bassa luminosità si può decidere di attivare automaticamente la visione notturna, che mantiene una buona qualità grazie all’illuminazione dei LED a infrarosso. In questo modello di videocamere non è presente il LED di illuminazione bianca, che troviamo invece nella serie 2C.

Abbiamo apprezzato la qualità delle immagini, che qui arriva a 2K rispetto ai 1080p delle versioni precedenti, senza andare ad intaccare troppo nelle dimensioni dei file registrati e conservati nella memoria interna della HomeBase 2.

Utile poi la funzione del videocitofono, che ci permette di instaurare una vera e propria videochiamata fra un interlocutore alla porta ed il nostro smartphone, così da non perdere mai visite anche quando siamo fuori casa: potremo ad esempio chiedere al corriere di lasciare in terra un pacco e ritirarlo al nostro arrivo, o attraverso altri elementi della smart home aprire il cancello e chiedere di lasciarlo all’interno.

Molto utile poi anche la compatibilità con gli smart speaker e smart display in casa: le immagini di una videocamera o del videocitofono possono essere visualizzate con una semplice richiesta vocale su Nest Hub, sul nuovo Chromecast con Google TV, su un Amazon Echo Show o su una Fire TV Cube o Stick. E se abbiamo un qualsiasi smart speaker Amazon Echo possiamo farlo suonare come campanello abbinato al Video Doorbell 2K.

Ottima l’autonomia: nel periodo che le abbiamo avute in prova le videocamere non hanno perso nemmeno una tacca di batteria, mentre il videocitofono è calato solo del 10% in circa tre settimane.

Non possiamo quindi che promuovere anche questi nuovi componenti della famiglia di videosorveglianza di Eufy, che sono inoltre compatibili con i modelli più vecchi consentendoci di utilizzare videocamere di generazioni diverse collegate alla stessa HomeBase.