QR code per la pagina originale

Huawei P30 Lite New Edition: recensione

Huawei P30 Lite New Edition è una versione aggiornata del P30 Lite con tanta RAM e storage in più e ottime performance fotografiche.

Prezzo

€ 349

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Connessioni8
  • Design8
  • Dimensioni9
  • Dotazione9
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Leggero, ottime caratteristiche hardware per un medio di gamma

Contro

Design molto simile al modello precedente, fotocamera sporgente

Di , 3 Febbraio 2020

A distanza di quasi 7 mesi dall’uscita del P30 Lite, Huawei ha deciso di lanciare sul mercato una nuova versione dello smartphone aggiornando le specifiche tecniche presenti sotto la scocca. In questo nuova iterazione del fratello piccolo del P30, Huawei ha lavorato sulla dotazione di RAM e storage e sulla qualità fotografica della selfie camera lasciando invariato il design del terminale.

Confezione e Design ()

In confezione troviamo caricatore Huawei Quick Charge da 5.0V, cavo USB-C , cuffie tradizionali con jack da 3,5mm e una spilletta per estrarre il carrellino di alloggiamento delle due SIM. Non è presente purtroppo una cover di protezione che sarebbe stata molto utile, sia per proteggere da urti il terminale sia per stabilizzarlo quando poggiato su un tavolo. Il semaforo delle tre fotocamere è infatti sporgente e rende traballante lo smartphone se poggiato su un tavolo. A parte questo difetto veniale il design è davvero gradevole. L’esemplare che abbiamo provato, in colorazione Breathing Crystal, esteticamente è piacevole, si impugna bene con i suoi 6,15 pollici di schermo ed è sottile grazie a soli 7.4mm. Il sensore di impronte, seppure non innovativo nella sua collocazione sul retro dello smartphone, è posizionato bene ed è facilmente raggiungibile con l’indice di entrambe le mani. Huawei P30 Lite New Edition è anche sufficientemente leggero con i suoi 159 grammi.

Esteticamente ci troviamo difronte ad uno smartphone che convince, nonostante sia conservativo come design, dando l’impressione di un prodotto di fascia alta per la cura con cui è realizzato.

Scheda tecnica ()

Le specifiche tecniche del Huawei P30 Lite New Edition sono molto buone considerando la fascia media a cui appartiene. Soprattutto il comparto fotografico è eccellente, troviamo infatti 3 fotocamere posteriori: una lente grandangolare da 48MP (f/1.8), una lente ultra-grandangolare da 8MP (f/2.4) e una lente bokeh dedicata da 2MP. La camera frontale invece è una 32MP (f/2.0).

Il P30 Lite New Edition può contare inoltre su 6GB di RAM e 256GB di storage, una batteria da 3340mAh ed un processore octa-core Kirin 710.

Lato connettività troviamo WIFI 802.11 a/b/g/n/ac/, GPS, Bluetooth 4.20, NFC. Purtroppo non c’è possibilità, a dispetto del P30 Pro, di avere la funzionalità IR Blaster per comandare dispositivi a infrarossi.

Disponibilità e prezzo ()

La nuova versione del Huawei P30 Lite è già disponibile sul mercato ad un prezzo consigliato di 349.90€ nelle colorazioni Peacock Blue, Midnight Black e Breathing Crystal (il colore del terminale che abbiamo avuto in prova).

Recensione ()

Cosa distingue questo Huawei P30 Lite New Edition dal Lite di qualche mese fa? Poche cose a livello estetico, ma sotto la scocca abbiamo certamente un upgrade hardware da non sottovalutare. Non è affatto banale poter contare su 6GB di RAM e ben 256 GB di ROM, dotazioni proprie dei top di gamma, quindi tanto di cappello a Huawei, nonostante abbia ricevuto qualche critica di troppo su questo smartphone per la scarse differenze con il vecchio P30 Lite.

Il primo punto a favore di questo smartphone, dunque, è sicuramente la sua dotazione da top di gamma per quanto riguarda RAM e storage, ma non è l’unica cosa che ci ha convinti nella prova di questo prodotto.

Anche la selfie camera ci ha piacevolmente sorpresi rispetto alla versione precedente. Gli autoscatti sono molto buoni, definiti e con una eccellente resa dei colori. A nostro avviso anche la velocità di scatto della camera frontale è elevata.

Di buon livello anche le tre camere posteriori e non male lo zoom che, nonostante sia soltanto digitale, si comporta egregiamente. Gli scatti fatti ci hanno convinto, soprattutto quelli molto vicini al soggetto hanno un’ottima resa come si può vedere da queste foto:

 

dolce

 

mandarini

 

bacche

Nell’utilizzo di tutti i giorni questo smartphone si è sempre dimostrato fluido, reattivo e ci ha consentito l’uso intenso che solitamente riserviamo a tutti gli smartphone provati. Lo abbiamo usato principalmente per leggere mail, postare su Facebook e Instagram, scattare foto e, ovviamente, telefonare e non abbiamo mai avuto la sensazione di avere un medio di gamma in mano, complice anche la piacevolezza al tatto, garantita dal vetro anteriore e posteriore, che lo fa sembrare senza dubbio un top di gamma. Non siamo dei gamer, e dunque le nostre prove sotto l’aspetto videoludico si sono limitate all’installazione e utilizzo di Call of Duty e di Real Racing e in entrambi i casi non abbiamo notato rallentamenti di sorta, pur essendo dei giochi pesanti in termini di utilizzo di risorse. Nessun impuntamento, giocabilità fluida e nessun riscaldamento. Non si tratta di uno smartphone per gamer, più che altro per il processore Kirin 710, ma di sicuro non avrete problemi di sorta a fare qualche partita con questo Huawei P30 Lite New Edition.

L’unica pecca di questo smartphone è costituita, a nostro avviso, solo dal prezzo: a 350 euro un utente potrebbe esitare nell’acquisto, ma a breve ci potrebbe essere un assestamento sui 300 euro rendendolo un acquisto più che appetibile tra i medi di gamma sul mercato.