QR code per la pagina originale

DVLUP, Nokia premia gli sviluppatori Windows Phone

Il programma Nokia DVLUP permette agli sviluppatori di promuovere le proprie app attraverso un modello "gamification", aggiudicandosi punti, badge e premi.

,

Lanciato nel 2012 solo negli Stati Uniti e in Canada, da oggi il programma DVLUP di Nokia per gli sviluppatori Windows Phone è disponibile al livello mondiale in 20 paesi, tra cui l’Italia. Lo scopo del rewards program è fornire tutti gli strumenti necessari per per rendere visibili le proprie app all’interno dei canali che le promuovono e le vendono, utilizzando le dinamiche tipiche dei giochi. Nokia parla di modello “gamification“, in quanto gli sviluppatori competono tra loro, proprio come accade con il multiplayer sulle console.

Il programma Nokia DVLUP, al quale gli sviluppatori Windows Phone possono iscriversi gratuitamente, è stato ideato per aumentare la visibilità e il successo delle loro applicazioni. La partecipazione permette di progettare, organizzare e gestire le campagne di promozione e marketing. Gli sviluppatori possono aggiudicarsi badge e punti esperienza (XP), compilando quiz e superando sfide legate allo sviluppo di applicazioni. Creando app di qualità possono ottenere crediti aggiuntivi e sbloccare livelli che offrono opportunità ancora superiori. È infatti possibile promuovere le proprie applicazioni attraverso Windows Phone Store, App Social, in-app advertising, nonché utilizzando mezzi di comunicazione cartacei, digitali, social e pubblicità outdoor.

I punti possono essere utilizzati per ottenere uno dei premi in palio: caricabatterie da auto micro USB Nokia DC-17, buono Amazon da 20 euro, Nokia Premium Developer Account, Nokia Lumia 625, Nokia Lumia 1020 e Xbox One. Come sulla console Microsoft, sul sito www.dvlup.com è presente una leaderboard con i nomi degli sviluppatori, le app realizzate e i punti guadagnati.

Il programma DVLUP terminerà il 31 gennaio 2014 ed è disponibile in Australia, Canada, Cina, Egitto, Finlandia, Francia, Germania, India, Indonesia, Italia, Kenya, Polonia, Regno Unito, Stati Uniti e Vietnam.