Speciale Windows Phone 8.1

Windows Phone 8.1

Windows Phone 8.1: Cortana e le altre novità

Microsoft ha presentato ufficialmente Windows Phone 8.1 durante la conferenza Build di San Francisco. La nuova versione del sistema operativo mobile introduce numerose novità che rivoluzionano quasi totalmente l'esperienza d'uso. La più interessante è senza dubbio Cortana, l'assistente personale che aiuta l'utente nell'esecuzione di ogni attività, prendendo il posto della tradizionale funzione di ricerca. L'aggiornamento include anche un centro notifiche, nuove opzioni di personalizzazione e Internet Explorer 11. Windows Phone 8.1 è gratuito e può essere installato su tutti i dispositivi Windows Phone 8.

Di

Windows Phone 8.1 (nome in codice “Windows Phone Blue”) è il nuovo sistema operativo sviluppato da Microsoft e annunciato ufficialmente il 2 aprile 2014, durante la conferenza Build di San Francisco. Nonostante sia considerato un aggiornamento minore per Windows Phone 8, le novità incluse sono tante e introducono profondi cambiamenti all’esperienza d’uso, attraverso una maggiore personalizzazione della varie schermate, un centro notifiche, nuove applicazioni, una tastiera virtuale evoluta, Internet Explorer 11 e informazioni più dettagliate sull’uso del traffico dati, dello storage e della batteria.

Ma la novità più interessante è un’altra: il suo nome è Cortana, l’assistente personale che sostituisce totalmente la funzione di ricerca e risponde alle domande dell’utente, recuperando i dati da Bing e dalle app installate sullo smartphone.

Compatibilità e disponibilità

Questa volta Microsoft è stata chiara fin dall’inizio: Windows Phone 8.1 può essere installato su tutti i dispositivi Windows Phone 8. L’aggiornamento è distribuito in modalità OTA e l’installazione è completamente gratuita.

Il roll-out ufficiale di Windows Phone 8.1 è iniziato il 15 luglio 2014 e nel giro di qualche settimana sarà disponibile in tutto il mondo. Per controllare lo stato di aggiornamento del proprio terminale è possibile forzare l’apposita funzione dal menu Impostazioni – Aggiornamenti. Gli utenti più impazienti possono acquistare i nuovi Nokia Lumia 630 e 635 a partire dal mese di maggio, mentre il Lumia 930 è in vendita dal mese di giugno. Gli sviluppatori e gli utenti registrati al Developer Preview Program possono scaricare la versione beta disponibile dal 14 aprile.

La rivoluzione di Cortana

Microsoft ha definito Windows Phone 8.1 come “il sistema operativo più personale del mondo”. Cortana può infatti soddisfare tutti i desideri dell’utente, come una fedele compagna virtuale sempre pronta a fornire suggerimenti proattivi, anticipando le sue richieste. Il nome scelto non è casuale: Cortana è l’intelligenza artificiale che assiste Master Chief nella serie Halo. Per attivare l’assistente personale si può usare la live tile presente sullo Start screen oppure il pulsante di ricerca sul dispositivo. L’interazione avviene mediante comandi vocali o testuali e, nel primo caso, Cortana fornirà le risposte utilizzando un linguaggio naturale.

Quando l’utente le chiederà aiuto per la prima volta, Cortana raccoglierà i dati personali e li memorizzerà nel cosiddetto “Notebook” (un archivio personale di informazioni), dal quale possono comunque essere eliminati in seguito o aggiunti. Per rispondere in modo proattivo, Cortana deve conoscere anche gli interessi dell’utente, quindi traccerà le attività eseguite su Bing. Il motore di ricerca rappresenta la fonte principale delle informazioni, ma l’assistente può anche interagire con le app di terze parti, come Skype, Facebook e Twitter. La nuova versione del client VoIP, ad esempio, permette di effettuare una chiamata pronunciando il nome del destinatario, senza aprire l’applicazione.

La versione beta di Cortana è stata lanciata negli Stati Uniti nella prima metà del 2014. Entro fine anno arriverà anche nel Regno Unito e in Cina. Gli utenti degli altri paesi dovranno attendere fino al 2015, Italia compresa (esiste però un trucco per attivare Cortana anche in Italia). Lo sviluppo della versione italiana è in atto fin da inizio 2014, ma l’adattamento richiederà un lungo periodo e Microsoft vuole assicurarsi di poter fornire immediatamente una esperienza di alta qualità all’utenza che inizierà a interrogare l’assistente presente sui Windows Phone (chiaro alter-ego del Siri made in Apple).

Action Center, Word Flow e personalizzazioni

Anche Windows Phone 8.1 ha il suo centro notifiche (Action Center in inglese). Con un swipe verso il basso si apre una schermata con le notifiche inviate da tutte le app installate, incluse quelle non presenti sullo Start screen. Action Center permette anche l’accesso a quattro impostazioni veloci (l’utente può scegliere cosa mostrare), come WiFi, Bluetooth, modalità aereo, blocco rotazione, fotocamera e altro ancora: trattasi di una funzione di grande comodità, in grado di accorpare e velocizzare tutta una serie di operazioni precedentemente disposte in modo non strutturato nel menu del sistema operativo.

Word Flow è invece il nome della nuova tastiera virtuale che permette di digitare il testo trascinando le dita sul display, secondo le tradizionali modalità “swipe”. Uno studente di 15 anni ha ottenuto il Guiness World Record scrivendo un messaggio di 25 parole in appena 18,44 secondi. Ciò dimostra che, attualmente, Word Flow è la swype keyboard più veloce del mondo.

Con l’ultimo update per Windows Phone 8 è stata aggiunta una terza colonna sui dispositivi da 5 pollici full HD, come il Nokia Lumia 1520. Windows Phone 8.1 permette ora di attivare la colonna su tutti gli smartphone, indipendentemente dalla dimensione dello schermo. L’utente può inoltre impostare un’immagine di sfondo sullo Start screen (le live tile diventano trasparenti) e scegliere un tema per personalizzare il Lock screen.

Internet Explorer 11 e le app multimediali

Windows Phone 8.1 integra Internet Explorer 11. La nuova versione del browser supporta alcune funzionalità già presenti in Windows 8.1. L’utente può creare live tile per i siti web sulla schermata Start e usare la Reading Mode per visualizzare gli articoli sullo smartphone come pagine di un libro digitale. I comandi vocali permetteranno di aprire un sito, mentre la funzione InPrivate Browsing consente di navigare in incognito, senza lasciare tracce. Infine, la nuova High Savings Mode riduce il consumo dei dati fino all’80%, effettuando la compressione delle immagini e caricando solo gli elementi più rilevanti della pagina. Utilizzando lo stesso account Microsoft, sarà possibile sincronizzare (tramite OneDrive) le schede e i preferiti tra Windows Phone 8.1 e Windows 8.1.

IE11 su Windows Phone 8

IE11 su Windows Phone 8: icona per attivare la Reading Mode

Oltre a Skype, ora maggiormente integrata nel sistema operativo, Microsoft ha migliorato l’app Calendario, separato le due app Xbox Music e Xbox Video, e incluso l’app Podcasts. Queste tre app multimediali beneficiano dei nuovi controlli del volume, ora separati per suoneria/notifiche e musica/video. Microsoft ha aggiornato l’interfaccia dell’app Camera e aggiunto il Burst Mode per scattare più foto in rapida successione. L’app Foto organizza le immagini in collezioni, visualizzandole per data e posizione. Gli utenti possono usare ora servizi di terze parti, come Instagram, per migliorare gli scatti.

Un’altra novità integrata in Windows Phone 8.1 è Miracast. Microsoft ha però chiarito che solo alcuni smartphone potranno sfruttare questa tecnologia di trasmissione wireless peer-to-peer, in quanto è richiesto un hardware specifico. Nokia ha confermato che Miracast è disponibile ad oggi solo nei Lumia 1520 e Lumia 930.

WiFi Sense, Data Sense, Storage Sense e Battery Saver

Windows Phone 8.1 integra quattro nuove impostazioni che permettono di effettuare la connessione automatica ad una rete WiFi e di tenere sotto controllo il consumo del traffico dati, l’occupazione della memoria interna e l’autonomia della batteria. Attivando WiFi Sense è possibile connettere lo smartphone ad un hotspot gratuito e condividere i parametri di accesso con gli amici, evitando l’inserimento della password.

Data Sense mostra il consumo del traffico dati da parte delle singole applicazioni. Storage Sense visualizza lo spazio occupato da app e file sulla memoria interna e sulla microSD, e permette di spostare i contenuti sulla scheda esterna. Infine, Battery Saver fornisce informazioni sull’autonomia della batteria, consentendo l’applicazione di profili a basso consumo.

Gestione file

Il 30 maggio 2014 è stata annunciata la disponibilità dell’app Gestione file. Il file manager permette di eseguire tutte le operazioni più comuni su file e cartelle. L’interfaccia pulita e chiara consente di aprire, copiare, spostare, cancellare e condividere i file con pochi tocchi delle dita. È inoltre possibile organizzare i contenuti, creando nuove cartelle, allegare un documento ad un messaggio di posta elettronica o copiare il file su OneDrive e OneNote. Una delle funzionalità maggiormente richieste dagli utenti è quindi arrivata sotto forma di app sul Windows Phone Store.

Windows Phone 8.1 Update

Il 30 luglio 2014, Microsoft ha annunciato il primo aggiornamento per il sistema operativo, indicato come Windows Phone 8.1 Update, la cui distribuzione è iniziata il 4 agosto. Molte le funzionalità integrate, tra cui Live Folders, Apps Corner e il supporto per nuove risoluzioni, smart cover e VoLTE. Numerosi anche i miglioramenti per Internet Explorer 11. Cortana è disponibile in versione beta anche in Cina e nel Regno Unito, e in versione alpha in Canada, India e Australia. Gli sviluppatori e gli utenti possono installare l’update attraverso il programma Windows Phone 8.1 Preview for Developers. Dal 5 dicembre, Cortana è disponibile in versione alpha anche in Italia, Francia, Germania e Spagna.

Windows 10 anche per smartphone

Il 14 novembre 2014, con un messaggio pubblicato su Twitter, Microsoft ha confermato che Windows 10 potrà essere installato su tutti gli smartphone Lumia con Windows Phone 8. Non ci sarà dunque un Windows Phone 10, ma un unico sistema operativo per tutti i dispositivi.

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre 2014