QR code per la pagina originale

Il ministero dell’ambiente passa al VoIP e risparmia

,

In queste ore è stato reso noto dal ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio che ben presto il ministero adotterà la tecnologia voip per le proprie comunicazioni istituzionali al fine di abbattere notevolmente i costi di comunicazione.

La tecnologia voip permetterà al ministero di telefonare fra le varie sedi istituzionali a costo zero e di risparmiare fortissime somme per le chiamate verso rete fissa/mobile nazionale/internazionale.

«Per il solo ministero dell’Ambiente e le sue strutture collegate – conclude Pecoraro Scanio – il risparmio annuo sarebbe pari a centinaia di migliaia di euro».

A quanto mi risulta ora le varie strutture facenti parte della Pubblica Amministrazione si affidato in toto a Telecom Italia per la gestione della Telefonia e spesso e volentieri anche per la trasmissione dati verso internet. Nei giorni scorsi un primo passo in questa direzione è stato fatto dalla regione Valle D’Aosta che dichiara di essere passata alla tecnologia VoIP e di aver adottato un sistema interamente digitale per la gestione delle comunicazioni.

Sicuramente queste decisioni porteranno via una grande fetta di guadagno all’ex (?) monopolista Telecom Italia, ma c’è da domandarsi come reagirà: cercherà di proporre ai clienti offerte piu commercialmente competitive? E’ finita l’era della telefonia analogica in favore del voip?

Video:Conio Accelera, i costi di rete