QR code per la pagina originale

Samsung: AR Emoji non è una copia di Animoji

D.J. Koh, CEO di Samsung Mobile, ha smentito categoricamente che la funzionalità AR Emoji sia una copia delle Animoji introdotte da Apple nel suo iPhone X.

,

AR Emoji è una delle novità offerte dalla fotocamera frontale dei Galaxy S9/S9+. Durante un’intervista rilasciata al Wall Street Journal, il CEO D.J. Koh ha dichiarato che la funzionalità non è una copia delle Animoji introdotte da Apple con il suo iPhone X. Il responsabile di Samsung Mobile ha inoltre illustrato la futura strategia aziendale e fornito alcune informazioni sulle stime di vendita.

Koh ha affermato di aver iniziato a testare le animazioni 3D nel 2001, quando era il responsabile del team di ricerca e sviluppo nel Regno Unito, quindi le Animoji di Apple non sono state prese come riferimento per lo sviluppo delle AR Emoji. Il dirigente ha sottolineato anche la differenza di approccio tra le due soluzioni. Apple sfrutta la fotocamera TrueDepth per riprodurre i movimenti del viso dell’utente attraverso oggetti esistenti, principalmente animali. Le AR Emoji, invece, utilizzano la fotocamera frontale per creare una versione digitale dell’utente, ovvero un avatar 3D, come si può vedere nel video.

Anche se piuttosto simili, l’unico punto in comune tra le funzionalità è l’uso della realtà aumentata. Durante la conferenza stampa organizzata al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, Koh ha parlato della futura strategia aziendale. A partire dal Galaxy S9, Samsung focalizzerà l’attenzione verso le innovazioni ritenute significative dai consumatori, invece di lanciare sul mercato nuove tecnologie solo per dire di essere arrivati prima della concorrenza.

Galleria di immagini: Samsung Galaxy S9, le immagini

Ciò spiega quindi lo spostamento del lettore di impronte digitali sotto la fotocamera posteriore e il non utilizzo di un sensore biometrico in-display. Questa tecnologia potrebbe essere usata nel Galaxy S10 (o Galaxy X, se Samsung deciderà di cambiare nome ai futuri top di gamma). Nonostante l’assenza di novità significative, fatta eccezione per le migliori fotocamere posteriori, il dirigente di Samsung ritiene che le vendite dei Galaxy S9/S9+ supereranno quelle dei Galaxy S8/S8+.