QR code per la pagina originale

Vodafone, copertura NB-IoT al 100% a settembre

Vodafone accelera l’implementazione della tecnologia Narrowband-IoT in Italia; entro settembre 2018 la copertura sarà del 100% su tutti i siti 4G.

,

Vodafone implementerà la tecnologia Narrowband-IoT sul 100% dei propri siti 4G entro il prossimo settembre 2018. Trattasi di una tecnologia pensata per l’Internet of Things in grado di connettere qualsiasi tipo di oggetto. L’Internet of Things è un settore in forte crescendo ed assieme al 5G rappresenta il futuro della tecnologia e Vodafone punta a voler essere protagonista di questa trasformazione digitale.

Grazie alla disponibilità su tutto il territorio italiano della tecnologia Narrowband-IoT sarà possibile tradurre in realtà nuovi servizi legati, per esempio, al monitoraggio ambientale e strutturale e alle smart city. Grazie a questa rete sarà possibile connettere e monitorare parcheggi, contatori dei servizi idrici e molto altro ancora. Attualmente, Vodafone connette oltre 62 milioni di dispositivi in tutto il mondo, 7,5 milioni in Italia. Grazie all’adozione della tecnologia Narrowband-IoT sarà possibile connettere oltre 3 miliardi e mezzo di oggetti in tutto il mondo. Entrando nei dettagli tecnici, questo nuovo standard integra le caratteristiche di una rete Low Power Wide Area con quelle delle classiche reti dei cellulari.

Questa tecnologia permette di garantire un basso consumo energetico dei dispositivi, con le batterie che possono arrivare ad offrire sino a 10 anni di autonomia. Questo risparmio energetico è possibile grazie all’utilizzo dei sensori intelligentiNB-IoT che sfruttano una sorta di modalità di “riposo”, limitando l’utilizzo dell’energia solo quando ci sono effettivamente dei dati da trasmettere e ottimizzando tutti quei processi di trasmissione che richiedono energia.

Lo standard Narrowband-IoT permette anche la copertura di aree remote grazie l’utilizzo di tecniche che migliorano la propagazione del segnale. Tra i primi progetti di Vodafone basati su questa tecnologia c’è quello realizzato con Arduino che ha permesso di creare soluzioni commerciali che sfruttano la connettività dell’operatore e l’hardware di Arduino.

Infine, dallo scorso settembre, Vodafone ha aperto un laboratorio a Milano dove aziende e Pubblica Amministrazione possono testare i vantaggi del NB-IoT e provare le proprie soluzioni prima del lancio commerciale.