QR code per la pagina originale

Galaxy S10, Samsung elimina lo scanner dell’iride?

L'utilizzo del riconoscimento facciale 3D per sbloccare il Galaxy S10 renderebbe superfluo lo scanner dell'iride, introdotto con il Galaxy Note 7.

,

Il prossimo smartphone di Samsung sarà il Galaxy Note 9, ma gli utenti attendono soprattutto l’arrivo del Galaxy S10, in quanto sono previste novità più interessanti rispetto al phablet con la stilo. Una di esse dovrebbe essere il riconoscimento facciale 3D che probabilmente renderà superfluo lo scanner dell’iride.

La scansione dell’iride è stata introdotta con lo sfortunato Galaxy Note 7. Questo metodo di sblocco è stato successivamente migliorato e, con l’arrivo del Galaxy S9, può essere utilizzato insieme al riconoscimento facciale. La funzionalità Intelligent Scan sceglie uno dei due in base alle condizioni di illuminazione. In base alle indiscrezioni che arrivano dalla Corea, Samsung eliminerà lo scanner dell’iride e aggiungerà il riconoscimento facciale 3D.

La tecnologia sarebbe stata sviluppata da Matis Vision, un’azienda israeliana specializzata nel campo. Oltre ad offrire una maggiore sicurezza, questo sistema permetterà anche di migliorare le AR Emoji, avatar 3D che imitano le espressioni facciali dell’utente.

Samsung dovrebbe conservare l’attuale design, quindi non si prevede l’adozione del notch. Probabilmente verrà ridotto lo spessore delle cornici per incrementare lo screen-to-body ratio. Ci saranno ovviamente due versioni con schermo da 5,8 pollici e 6,2 pollici. Il Galaxy S10 dovrebbe essere il primo smartphone del produttore con lettore di impronte in-display. Altra novità potrebbe essere la diffusione del suono attraverso la vibrazione dello schermo, una soluzione adottata dal Vivo NEX.

Fonte: Phone Arena • Immagine: Samsung