QR code per la pagina originale

HP Tango, stampa e design per tutti

HP ridisegna la stampante a uso domestico con Tango, che si adatta ad ambienti di arredo di qualsiasi tipo.

,

“La prima cosa che faccio quando intervengo su una casa è nascondere le stampanti”. Così esordisce Andrea Castrignano, designer e volto noto della televisione con programmi come Cambio casa, cambio vita. Il motivo di tale mossa tout-court? Semplice: le stampanti, come le conosciamo normalmente, poco si adattano all’ambiente circostante ma cozzano quasi sempre con qualsiasi tipo di arredo.

Parte dalla soluzione di un problema del genere lo sviluppo di Tango. Si tratta dell’ultimo dispositivo per la stampa domestica lanciato da HP e presentato proprio presso lo studio milanese di Castrignano. Al di là degli evidenti aggiornamenti hardware, che vedremo poi, il punto di risalto del prodotto è la possibilità di mimetizzarsi ovunque, grazie a una cover che ne ricopre totalmente la superficie superiore, quando non utilizzata. Quasi fosse un tablet, la custodia nasconde cassetto e frontalino, restituendo la sensazione di avere dinanzi un libro o un portaoggetti.

Al di là di questo, come dicevamo, HP Tango porta con sé anche concreti update funzionali. Prima di tutto la versatilità della stampa a inchiostro Ink, che gode dell’opzione di ricezione delle cartucce direttamente a casa tramite il programma HP Instant Ink e poi l’apertura alla stampa in remoto anche al di fuori della stessa rete Wi-Fi a cui è connessa Tango e senza dover passare per l’invio del file a un indirizzo email sul cloud, a cui fino a ieri le generazioni precedenti prelevavano i file da imprimere su carta.

Basta l’app iOS e Android HP Smart App per mettersi in comunicazione con la stampante e avviare i processi scegliendo tutte le opzioni personalizzate come se si fosse da computer. HP Tango è già disponibile nei formati da 149 euro o 199 euro. Cosa cambia? La versione di base non include la cover mentre quella più costosa, chiamata Tango X, si. Le custodie esistono nelle colorazioni Indigo Linen, Charcoal Linen e, più avanti, Cork Currant. Altra chicca: nel 2019 arriverà anche il supporto a Google Home e Amazon Alexa, per stampare con la sola imposizione della voce.