QR code per la pagina originale

Natale 2018: le promo dati di TIM, Vodafone e Wind

Per Natale, TIM, Vodafone e Wind offrono ai clienti alcune opzioni speciali pensate per chi ha necessità di disporre di più traffico dati.

,

In vista del Natale, anche gli operatori sono “più buoni” e sono soliti offrire ai loro clienti alcune offerte ad hoc, in particolare contenenti un quantitativo aggiuntivo di traffico dati da utilizzare durante il periodo delle festività. TIM, per esempio, offre SuperGiga 20 e SuperGiga 40 ancora attivabili sino al prossimo 13 gennaio 2019. Più nello specifico, SuperGiga 20 offre 20 GB di Internet a mese a fronte di un canone di 9,99 euro, mentre SuperGiga 40 propone ben 40 GB di traffico Internet al mese al costo di 11,98 euro. Gli iscritti al programma fedeltà TIM Party possono richiedere SuperGiga illimitati per un mese. L’opzione SuperGiga illimitati di TIM richiede preventivamente l’attivazione di uno dei due profili SuperGiga.

Anche Vodafone propone ai suoi clienti un pieno di Giga per Natale. Sino al prossimo 6 gennaio 2019 è attivabile l’opzione +50 Giga che propone 50 GB di traffico dati extra da consumare nell’arco di due mesi al costo una tantum di 4,99 euro. Questa opzione permette di sfruttare la rete Vodafone al massimo delle sue possibilità, anche sotto rete 4.5G laddove presente. Al termine dei due mesi, l’opzione si disattiverà automaticamente. Per usufruire di quest’offerta, il credito residuo della SIM deve essere superiore a 0 euro. Infine, anche Wind, brand di Wind Tre, ha pensato al Natale dei suoi clienti che necessitano di più traffico dati.

Per loro, l’operatore arancione propone Giga Max 100 che offre ben 100 GB di traffico Internet da usare entro un anno al prezzo una tantum di 9,99 euro. Questa particolare promozione natalizia di Wind può essere anche regalata ad un altro cliente Wind oltre che ad essere attivata all’interno del proprio profilo. Chi regalerà la promozione otterrà da Wind un omaggio di 1 GB di traffico al mese a costo zero.

Giga Max 100 potrà essere attivata entro e non oltre il prossimo 6 gennaio 2019.