QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 10, tre versioni ad agosto?

Samsung potrebbe annunciare ad agosto due versioni del Galaxy Note 10 con schermi di differenti dimensioni e tre o quattro fotocamere posteriori.

,

Mancano ancora diversi mesi all’annuncio dello smartphone, ma già sono iniziate a circolare diverse indiscrezioni sul Galaxy Note 10. In base alle informazioni che arrivano dalla Corea, Samsung potrebbe svelare almeno due versioni del top di gamma. Le principali differenze dovrebbero essere la diagonale dello schermo e il numero di fotocamere. Molto probabile inoltre l’arrivo sul mercato di una versione 5G.

L’attuale Galaxy Note 9 ha uno schermo Super AMOLED da 6,4 pollici, due fotocamere posteriori e una fotocamera frontale. Considerate le dimensioni dei nuovi Galaxy S10 è lecito attendersi un incremento della diagonale per il display del Galaxy Note 10. In passato sono circolate voci sulla possibile eliminazione della serie, ma ciò non accadrà. Anzi è previsto il debutto di un secondo modello che potrebbe essere denominato Galaxy Note 10e o Galaxy Note 10+, rispettivamente più piccolo e più grande della versione standard.

Samsung potrebbe, ad esempio, scegliere schermi Dynamic AMOLED da 6,4 e 6,7 pollici (Infinity-O), gli stessi dei Galaxy S10+ e Galaxy S10 5G. Entrambi avranno sicuramente un lettore di impronte digitali in-display ad ultrasuoni, oltre alla stilo S Pen che ha reso popolare la serie. Il produttore coreano dovrebbe integrare tre fotocamere posteriori nel modello più piccolo, mentre quello più grande dovrebbe avere una quarta fotocamera di tipo ToF.

Una fonte coreana ipotizza che i Galaxy Note 10 non avranno nessun pulsante fisico. Quindi i pulsanti per accensione, volume e Bixby verranno sostituiti da pulsanti touch nascosti lungo i bordi laterali. Nel codice sorgente del Galaxy S10 sono stati infine scoperti riferimenti ad un Galaxy Note 10 con modem 5G. Non è possibile però stabilire se verrà utilizzato il modem Exynos 5100 o il modem Snapdragon X50, abbinati rispettivamente ai processori Exynos 9820 e Snapdragon 855.

L’annuncio è previsto per il mese di agosto, quindi prima dell’IFA 2019 di Berlino, manifestazione scelta da Samsung per svelare i suoi phablet fino al 2014.