QR code per la pagina originale

Eliminazione iTunes: nuovo indirizzo per le app

Dopo l'addio a iTunes, e forse per accelerare la transizione alle nuove app standalone, Apple ha inaugurato un nuovo indirizzo web per le applicazioni.

,

Così come annunciato nel corso della recente WWDC 2019, Apple ha deciso di eliminare iTunes su macOS Catalina, in favore di applicazioni standalone. Arriveranno infatti i singoli software Apple Music, Apple TV e Podcast, con Mac App Store che continuerà a gestire i download sia dei titoli del gruppo di Cupertino che di sviluppatori di terze parti. A questo scopo, la società californiana ha deciso di inaugurare una nuova URL.

Come certamente noto alla maggior parte degli appassionati di dispositivi Apple, alle applicazioni disponibili su App Store e Mac App Store è associato un indirizzo internet, affinché possano essere facilmente condivise sul web. Fino a oggi, tale URL si è caratterizzata per la presenza di “itunes.apple.com” nello stesso indirizzo ma, con i cambi recenti, la definizione potrebbe risultare vetusta o creare confusione. Per questa ragione, la società di Apple Park ha deciso di avviare il rollout del nuovo indirizzo “apps.apple.com”.

La struttura degli indirizzi dovrebbe rimanere medesima alla precedente, con il semplice cambio di “itunes” in “apps”, e il gruppo di Cupertino avrebbe già implementato un sistema di redirect per evitare che vecchi indirizzi ancora disponibili online portino a una pagina vuota, al ben noto errore 404 durante la navigazione.

A oggi, però, l’indirizzo “itunes.apple.com” non è ancora entrato in completa dismissione. Così come riferisce 9to5Mac, infatti, Apple lo starebbe ancora utilizzando per i film e le serie TV ospitate sulla sua piattaforma digitale, forse in attesa della maturità dell’applicazione Apple TV e del lancio del servizio di streaming Apple TV+, in arrivo in autunno.

Come spiegato da Craig Federighi nel corso della WWDC, Apple ha deciso di salutare iTunes dopo 18 anni poiché ormai divenuto un software mastodontico: la suddivisione delle sue funzioni in singole app standalone faciliterà l’uso agli utenti, soprattutto a coloro interessati solo a specifiche funzioni del precedente iTunes.