QR code per la pagina originale

MacBook Air: stessa tastiera della fascia alta Pro

I nuovi MacBook Air e MacBook Pro da 13 pollici incorporano una tastiera a farfalla di quarta generazione, così come l'alta fascia Pro di Apple.

,

Il recente aggiornamento di MacBook Air, annunciato ieri da Apple, comprende la tastiera a farfalla di quarta generazione lanciata qualche settimana fa sui MacBook Pro di alta fascia. È quanto conferma MacRumors, dopo aver analizzato da vicino il device. Non è però tutto, poiché la stessa componente ha fatto la sua apparizione ufficiale anche sul rinnovato MacBook Pro da 13 pollici, un laptop pronto così ad allinearsi al resto della linea.

La scelta di incorporare la tastiera a farfalla di ultima generazione su MacBook Air, e su MacBook Pro da 13 pollici, potrebbe essere conseguenza diretta delle problematiche incontrate da Apple negli ultimi anni. Dall’introduzione di questo meccanismo per i tasti, infatti, si sono moltiplicate online le segnalazioni di difetti hardware – da pulsanti bloccati a lettere non visualizzate a schermo – forse relative a polvere e detriti accumulati sotto i tasti. Con la terza generazione Apple ha introdotto una speciale guina interna di protezione, non pienamente risolutiva, e con la quarta ha migliorato ulteriormente la qualità di questo strato. Contestualmente, il gruppo di Cupertino ha avviato un piano di riparazione gratuita, mentre alcune indiscrezioni degli ultimi giorni hanno sollevato l’ipotesi di un abbandono totale del meccanismo a farfalla.

L’introduzione di una tastiera di quarta generazione anche su MacBook Air e su MacBook Pro da 13 pollici potrebbe rendere l’eventualità di un guasto della componente molto più remota, garantendo quindi agli utenti un utilizzo privo di troppi stress. Prima dell’annuncio di ieri, questi due laptop inglobavano un piano tastiera di terza generazione, mentre la versione più performante rimaneva riservata ai modelli high-end della linea.

Così come già anticipato, sembra che Apple voglia comunque presto tornare a un classico meccanismo “a forbici”, tipico di tutti i MacBook antecedenti al 2015. Si tratterà, tuttavia, di una versione rivista e corretta per garantire comunque elevata sottigliezza dei tasti e poco ingombro per la componente.

Fonte: MacRumors • Immagine: Unsplash