QR code per la pagina originale

iPhone 11 e 11 Pro: ricomincia il rito delle file

Anche per quest'anno si ripete il rito delle file davanti agli Apple Store, per iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max: alcune immagini.

,

I nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max arrivano oggi nei negozi, dopo la fase di preordine avviata da Apple qualche giorno fa. E, come ormai consuetudine per gli appassionati del marchio, anche per questa tornata 2019 si sta verificando il curioso fenomeno davanti agli Apple Store. Lo confermano le immagini provenienti da Paesi dove le vendite sono ormai aperte da diverse ore, come l’Australia e l’Asia, così come alcune condivisioni social apparse in Europa.

Da qualche anno il fenomeno delle code davanti agli Apple Store si è ridimensionato, anche per i progressi raggiunti da Cupertino nella fase di vendita online dei dispositivi. Nella maggioranza dei casi, chi riesce ad acquistare un iPhone nelle prime ore del preordine ha la certezza di riceverlo il giorno stesso della prima disponibilità nei negozi. Eppure quello dell’attesa davanti ai negozi è per molti un rito, una sorta di festa, a cui non rinunciare nonostante la comodità dell’acquisto online.

Al momento, la folla più grande si è assiepata davanti all’Apple Store di Orchard Road di Singapore, dove sono apparsi anche alcuni appassionati armati di coperte, valige e tende, poiché presenti in fila già dai giorni scorsi. Scene simili, ma più contenute, davanti agli Apple Store Ginza e Marunochi in Giappone, ma anche in Australia.

Per quanto riguarda l’Europa, sono apparse sui social network alcune immagini relative all’Apple Store di Kärntner Straße a Vienna, in Austria, mentre rimane alta l’attesa per gli Stati Uniti, dove i nuovi smartphone entreranno effettivamente in commercio fra diverse ore. Secondo quanto riferito da MacRumors, negli States già decine di persone avrebbero incominciato a radunarsi nelle vicinanze degli Apple Store più famosi, tuttavia la disponibilità di iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Max sarebbe limitata, forse non sufficiente per esaudire le richieste di tutti.