QR code per la pagina originale

iOS e iPadOS: arriva la 13.2 con AirPods Pro

Apple rilascia nuove versioni di iOS 13 e iPadOs 13, per abilitare il supporto ad Airpods Pro, introdurre 70 nuove emoji e altro ancora.

,

Con il lancio sul mercato delle nuove AirPods Pro, le rinnovate cuffie in-ear di Apple dotate di funzionalità speciali quali la cancellazione attiva del rumore, è tempo di aggiornamenti dalle parti di Cupertino. Arrivano infatti iOS 13.2 e iPadOS 13.2, pensati proprio per abilitare la compatibilità con i neonati auricolari di Cupertino.

Così come di consuetudine, l’aggiornamento è disponibile per tutti i dispositivi già compatibili con iOS 13 e iPadOS: per installarlo, è sufficiente recarsi nella sezione delle “Impostazioni Generali” del sistema operativo e scegliere “Aggiornamento Software”. In alternativa, il device può essere collegato al Mac oppure al PC, seguendo poi la procedura guidata mostrata a schermo. Il pacchetto di aggiornamento è di poco meno di 600 MB, a seconda del terminale in proprio uso.

La principale novità di iOS 13.2 e iPadOS 13.2 è, come già accennato, il supporto alle nuove AirPods Pro. Associate gli auricolari all’iDevice in proprio possesso sarà davvero semplice, poiché basterà avvicinare la custodia allo smartphone o al tablet per un abbinamento immediato, senza troppi stress.

Vi è poi l’introduzione di Deep Fusion per gli smartphone dotati di processore A13, ovvero iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. Questo sistema permette di sfruttare il processore per combinare più scatti a esposizione diverse, per ottenere una singola immagine dall’esposizione bilanciata e dall’elevatissimo livello di dettaglio.

Ancora, i nuovi sistemi operativi introducono la possibilità di decidere se partecipare o meno al programma di miglioramento di Siri, nonché oltre 70 nuove emoji nelle categorie animali, cibo, accessibilità, genere, simboli e tonalità della pelle. All’interno di HomeKit, infine, è finalmente stata introdotta la possibilità di sfruttare iCloud per lo storage dei video delle telecamere di sicurezza, tra l’altro approfittando dell’intelligenze artificiale per identificare persone, animali o veicoli.