QR code per la pagina originale

WhatsApp, la funzione Leggi più tardi in fase di test

La nuova caratteristica di WhatsApp è in fase di test e sviluppo interno, e non è stata ancora annunciata una data di rilascio pubblica.

,

Facebook continua a lavorare su WhatsApp per rendere l’applicazione sempre più funzionale alle esigenze dei suoi utenti. Così, dopo che nei giorni scorsi sono arrivate nuove funzioni come la possibilità di silenziare per sempre qualsiasi tipo di conversazione, di poter inviare dei messaggi effimeri, e un nuovo pulsante dedicato agli acquisti, a breve potrebbe essere implementata anche l’opzione “Leggi più tardi”.

Leggi più tardi, cos’è e come funziona

La nuova funzione Leggi più tardi è attualmente in fase di test e nelle intenzioni dell’azienda di Mark Zuckerberg dovrebbe in futuro sostituire quella che conosciamo come Archivio. L’obiettivo di Facebook è infatti quello di cambiare l’attuale caratteristica con la possibilità di rimandare, appunto, la visione di uno più messaggi.

Alla ricezione di nuovi messaggi la futura funzione dovrebbe conservare la conversazione in un apposito contenitore posta nella parte alta dello schermo, al quale l’utente potrà accedere, quando vuole, direttamente dall’elenco della chat. La app di messaggistica istantanea, dal canto suo, non dovrebbe inviare nessuna notifica. Ovviamente si tratta di un’opzione disattivabile il cui utilizzo non è definitivo, nel senso che messaggi è notifiche potranno essere ripristinati, tramite le Impostazioni.

whatsapp condivisioni veloci

WhatsApp non si ferma

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno spiegato che Leggi più tardi verrà implementata per ridurre le interruzioni. Come accennato in precedenza, quando arriveranno nuovi messaggi da una chat, quella rimarrà nella sezione “Leggi più tardi” e l’utente non verrà distratto o disturbato da alcuna notifica. Di certo la nuova funzionalità non sarà subito a disposizione per tutti i modelli di smartphone, ma probabilmente avvantaggiati inizialmente quelli di nuova generazione, ovvero gli iPhone e i dispositivi Android più recenti. Tuttavia gli sviluppatori sono comunque al lavoro per consentire al maggior numero possibile di utenti di godere, quando verrà rilasciata, della nuova funzione. Insomma, l’app di messaggistica di proprietà di Facebook è in costante evoluzione e non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi.

Video:LibreOffice 6.3