QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Fold avrà due successori?

Secondo Bloomberg, Samsung avrebbe avviato lo sviluppo di due smartphone pieghevoli, uno con design a conchiglia e uno simile allo Huawei Mate X.

,

Samsung ha presentato il 20 febbraio il suo primo smartphone pieghevole. Il Galaxy Fold possiede uno schermo interno da 7,3 pollici e uno schermo esterno da 4,6 pollici. Secondo quanto riportato da Bloomberg, il produttore coreano avrebbe avviato lo sviluppo di altri due modelli, uno dei quali con un design simile a quello dello Huawei Mate X.

Il Galaxy Fold, che sarà in vendita da aprile a 2.000 euro, si apre come un libro o un portafoglio, quindi il display principale è all’interno. La fonte di Bloomberg afferma che Samsung potrebbe annunciare un secondo smartphone pieghevole con uno schermo accessibile anche quando è chiuso, come per il Mate X di Huawei. Ciò permetterebbe di ridurre lo spessore in quanto non è presente il display secondario esterno. Al momento esiste solo un prototipo. Entro fine anno o all’inizio del 2020 è previsto invece il debutto di un modello “clamshell” (a conchiglia).

Il design potrebbe essere simile a quello della serie W disponibile in Cina. Anche Motorola avrebbe pianificato il lancio di uno smartphone con schermo flessibile, probabilmente derivato dai famosi Razr. Tutti i futuri modelli Samsung avranno sicuramente un lettore di impronte digitale in-display (nel Galaxy Fold è laterale).

Un’altra sfida del produttore coreano è incrementare la durata nel tempo del display flessibile. L’obiettivo è eliminare le pieghe visibili sulla pellicola protettiva dopo circa 10.000 aperture/chiusure. Samsung potrebbe eventualmente sostituire gratuitamente lo schermo del Galaxy Fold se comparirà questa imperfezione. In ogni caso la previsione è vendere almeno un milione di unità entro fine anno. Nonostante il prezzo elevato, Samsung spera di incrementare i profitti e la sua quota di mercato.