Chrome per Android aggiunge l’opzione Screenshot nel menu Condividi

Chrome per Android si aggiorna e aggiunge uno strumento per gli screenshot e un editor integrati nel menu Condividi.

Parliamo di

Google Chrome per Android, si aggiorna, e ora aggiunge un nuovo strumento integrato per realizzare degli screenshot attraverso l’opzione Condividi. Dopo il restyling della scorsa estate, infatti, il menu viene ulteriormente rivisitato così da presentare adesso un pulsante Screenshot che permette di scattare, modificare e condividere un’immagine della pagina che si sta navigando in quel preciso momento. La nuova opzione è stata segnalata dagli utenti che hanno installato la versione 91 di Chrome, anche se si può visualizzare tramite la flag raggiungibile cliccando qui.

Screenshot su Chrome, come funziona?

La nuova opzione Screenshot messa a disposizione da Google per il suo browser si trova nell’ultima riga, quella che ospita funzioni come Copia link, Invia ai tuoi dispositivi, Codice QR e Stampa. Utilizzando il comando l’utente può quindi cattura l’immagine dello schermo intero, inclusa la Omnibox. A quel punto vengono messe a disposizione tre ulteriori opzioni ovverosia Ritaglia, Testo e Traccia, tramite le quali, volendo, si possono modificare le immagini prima di condividerle attraverso le solite app, salvarle sul proprio dispositivo o eliminarle nel caso non dovessero soddisfare le aspettative.

Come riportato dai colleghi del sito 9to5google.com, l’interfaccia utente di testo si presenta con un look elegante ed estremamente funzionale, proponendo diverse scorciatoie per ritagliare, espandere/inclinare (trascinandole) ed eliminare le immagini catturate. L’opzione per disegnare a mano libera consente inoltre di scegliere tra 18 colori differenti e sei dimensioni del tratto. Una bella introduzione, dunque, che eviterà in futuro di doversi appoggiare ad app esterne per avere le stesse funzioni, in attesa di Android 12, in arrivo probabilmente dopo l’estate.

© 9to5google

L’update dell’OS alla versione 12, che verrà rilasciato per primo su smartphone Pixel, porterà infatti con sé diverse novità, come per esempio delle piccole ma significative modifiche all’interfaccia, con un completo ridisegnamento dell’UI, widget impilati, una schermata di blocco inedita con un testo dell’orologio più grande e, in generale, un sistema operativo più colorato e personalizzabile.

Ti potrebbe interessare