QR code per la pagina originale

Natale 2018: i migliori droni da regalare

Tra i regali di Natale più gettonati ci saranno anche i droni; ecco una selezione di alcuni dei migliori modelli oggi in commercio.

,

Natale si sta avvicinando rapidamente e la frenetica corsa ai regali sta iniziando. Tra i prodotti tech che sicuramente andranno molto per le prossime festività ci sono i droni. Una volta appannaggio dei soli appassionati di modellismo, oggi, i droni, grazie ad aziende come Parrot e DJI, sono stati “democratizzati” e resi accessibili a tutti. Infatti, grazie all’uso di sensori avanzati, i multirotore sono facili da controllare e da pilotare anche da parte di chi non ha particolari esperienze. Unica discriminante il prezzo. I droni più sofisticati, infatti, possono arrivare a costare molti soldi.

I migliori droni da mettere sotto l’albero

DJI è un brand cinese che ha saputo distinguersi per i suoi prodotti innovativi e di qualità.

Il costruttore ne propone di diversi modelli. Alcuni prodotti sono maggiormente adatti ad un utilizzo ludico, altri sono sfruttabili quasi a livello professionale. Ovviamente, ogni prodotto è pensato per un target d’uso ben preciso. DJI Spark, per esempio, è un mini drone che si caratterizza per poter essere controllato con i gesti delle mani, sebbene sia sempre possibile utilizzare un controller canonico. Un prodotto pensato per chi ama scattarsi foto dall’alto da condividere poi all’interno del social network. Questo drone si trova in commercio a poco più di 500 euro nella sua versione combo con controller incluso. Trattasi della versione consigliata in quanto il radiocomando è indispensabile per controllarlo con precisione.

DJI Mavic Air è un drone pensato per la fotografia, giusta via di mezzo tra un prodotto per l’uso ricreativo ed uno professionale. Si caratterizza per le sue dimensioni compatte e per la possibilità di poter ripiegare i bracci, cosa che lo rende facilmente trasportabile. Presenti anche sensori anti collisione ed una fotocamera da 12 MP stabilizzata con una gimbal a 3 assi in grado di registrare filmati in 4K a 30 fps con bitrate da 100 Mbps ed a 1080p a 120fps per le riprese in slow motion. L’autonomia di volo è di circa 21 minuti. DJI Mavic Air si può trovare in commercio a circa 750 euro.

DJI Mavic 2, invece, è un drone dal sapore quasi professionale ed è declinato nelle varianti Zoom e Pro. Prodotti entrambi pensati per la fotografia in quota, anche loro dispongono, comunque, di bracci pieghevoli per facilitarne il trasporto. Se l’obiettivo sono foto e video dall’alto, questi modelli di droni sono sicuramente la scelta giusta. Prezzi, ovviamente, in linea con le caratteristiche di questi prodotti. Mavic 2 Zoom costa 1249 euro, Mavic 2 Pro 1449 euro.

Parrot, invece, propone il suo nuovissimo drone ANAFI. Trattasi di un ottimo drone pieghevole in grado di registrare video alla risoluzione massima di 4K a 30 fps. Grazie alla gimbal a tre assi, la fotocamera può inclinarsi di 90 gradi verso il basso e di 90 gradi verso l’alto. L’autonomia è di circa 25 minuti di volo. Questo interessante drone può essere acquistato a circa 699,99 euro ma in rete si trovano già alcune buone offerte.

Immagine: DJI