Samsung mostra quattro nuovi concept di pieghevoli al CES

Samsung svela una serie di concept su Flex S, G, Note e Slidable, quattro dispositivi che ne confermano l’impegno nel settore dei pieghevoli.

Samsung ha svelato una serie di concept innovativi relativi a dei suoi progetti di laptop, smartphone, altoparlanti e tablet pieghevoli, confermando l’impegno e l’interesse verso il settore dei dispositivi foldable. L’entusiasmo dei consumatori per i dispositivi pieghevoli Samsung è esemplificato dal successo della serie Galaxy Z. Nel primo mese dal lancio, Galaxy Z Fold3 e Z Flip3 hanno superato le vendite cumulative totali di dispositivi pieghevoli dell’azienda coreana nel 2020. Con le spedizioni di smartphone pieghevoli che si prevede cresceranno di dieci volte entro il 2023, logico quindi che il gigante mondiale della tecnologia mostrasse nuovi progetti durante il CES 2022 come i device Flex G, Flex Note, Flex S e Flex Slidable.

Flex S e Flex G: il futuro degli smartphone pieghevoli

Del Samsung Flex S, un prodotto foldable in grado di piegarsi verso l’interno e l’esterno, a forma di “S”, ne avevamo parlato qualche settimana fa, quando era emersa la notizia che Samsung aveva depositato brevetto per un nuovo modello di smartphone dotato di tre pannelli che si combinano tra loro per formare, una volta “spiegato”, un unico schermo dalle dimensioni di un tablet. Solo che non ne conoscevamo ancora il nome e non c’erano quelle conferme ufficiali, arrivate poi al CES 2022. Il multi-foldable device dovrebbe poi essere dotato di sensore di impronte digitali e in grado di piegarsi indistintamente sia verso l’esterno che l’interno. Inoltre dovrebbe disporre di un apposito spazio magnetico per potervi riporre una S-Pen, di una porta HDMI, USB-C e di uno slot microSD. Per quanto riguarda il modello Flex G, come suggerisce il nome è un dispositivo che può essere piegato verso l’interno due volte, fino quasi a formare idealmente la lettera “G”.

Flex Note e Flex Slidable

Molto interessante anche il terzo dei quattro device mostrati da Samsung al CES, ovverosia il Flex Note, che da quanto traspare potrebbe rappresentare l’evoluzione dei notebook pieghevoli. Il modello, una volta aperto, offre un ampio schermo da 17″ che però una volta piegato assume una forma più pratica da laptop con una diagonale da 13″. Dulcis in fundo abbiamo il Samsung Flex Slidable, uno smartphone caratterizzato da un display scorrevole che si estende manualmente in orizzontale in modo da aumentare l’area di visualizzazione dello schermo. Guardando al prossimo decennio e oltre, l’azienda sostiene così di poter “continuare a reinventare l’esperienza mobile per cambiare ciò che è possibile mentre si evolve, e a lavorare in quest’ottica con dei partner per sviluppare tecnologie che guideranno il futuro dell’industria mobile”.

 

 

Ti potrebbe interessare