QR code per la pagina originale

LIT Motors C1, la moto che non cade mai

Prenderà il via entro fine anno la commercializzazione di LIT Motors C1, veicolo elettrico a due ruote che rimane in piedi anche in caso di incidente.

,

Nella progettazione di un veicolo la sicurezza deve rappresentare un’assoluta priorità, indipendentemente dal fatto che si tratti di un mezzo a due o quattro ruote. Lo dimostra la partnership siglata tra Ducati e Dainese, che porterà all’inclusione di una tecnologia wireless per gli airbag sulla nuova Multistrada D-Air. Oltreoceano un’azienda sta invece sviluppando ormai da qualche anno una moto che fa della stabilità il suo punto di forza: LIT Motors C1.

Annunciata inizialmente nel 2012, è dotata è dotata di un propulsore elettrico che assicura il pieno rispetto dell’ambiente con zero emissioni, ma non è questa la sua caratteristica principale. Grazie ad un complesso sistema di giroscopi e motori nascosti sotto la scocca, il veicolo viene mantenuto costantemente in equilibrio. I test condotti finora hanno fornito risultati sorprendenti: anche in caso di un violento impatto con un SUV, questa particolare motocicletta rimane in piedi, garantendo così l’incolumità di chi si trova al suo interno. Dal punto di vista delle prestazioni, l’autonomia è di circa 320 Km con una sola ricarica e l’accelerazione da 0 a 100 Km/h richiede sei secondi.

Il peso è di circa 360 Kg, per poco più di un metro di larghezza, una dimensione abbastanza contenuta da garantire la possibilità di sgusciare in mezzo al traffico anche nelle situazioni più caotiche. Il produttore non ha fornito informazioni su LIT Motors C1 dall’ormai lontano 2012, ma il progetto non è stato abbandonato: è infatti dei giorni scorsi la notizia che i primi esemplari debutteranno su strada nell’ultimo trimestre dell’anno. Al momento l’azienda è impegnata nella realizzazione di un nuovo prototipo, migliorato rispetto a quello visto in passato.

Per gli interessati, la spesa da sostenere non è delle più accessibili: 24.000 dollari, circa 17.400 euro, con la possibilità di prenotare una delle prime 10.000 unità sborsando subito 250 dollari. Per chi dovesse decidere oggi di mettere mano al portafogli ed effettuare l’acquisto, il tempo di attesa è di circa un anno, a causa dell’elevato numero di prenotazioni già effettuate.

Fonte: MotorAuthority • Notizie su: